Il ciclo mestruale bloccato, o amenorrea, può essere una condizione passeggera, dovuta a fattori come lo stress, o più seria, come malattie o anomalie fisiche: in ogni caso, è importante capire cosa fare se si dovesse presentare l’eventualità.

Se le mestruazioni si “bloccano”, sono cioè assenti per un periodo maggiore ai 3 cicli o ai 6 mesi, magari più volte, la prima cosa da fare è parlare con il medico di famiglia e farsi indirizzare verso un ginecologo o verso un endocrinologo per approfondire il problema ed effettuare eventuali analisi di controllo.

A puro scopo informativo, vediamo ora quali possono essere le cause del ciclo mestruale bloccato e cosa fare.

Leggi anche: Ciclo mestruale scarso: le cause | Dolori mestruali senza ciclo: cause e cure

  • Anomalie anatomiche. Sono molte le anomalie dell’apparato genitale femminile che possono causare un blocco del ciclo, dall’imperforazione dell’imene all’atresia vaginale, e per tutte è importante rivolgersi al medico.
  • Patologie dell’utero. L’amenorrea può essere una condizione che si verifica dopo un aborto o un parto, a causa della formazione di aderenze uterine. Importante rivolgersi al ginecologo.
  • Disequilibri ormonali. Gli ormoni sono responsabili della regolarità del ciclo. I loro disequilibri possono avere numerose cause, disfunzioni della tiroide, sindrome di Cushing, obesità, tumori surrenalici. In ogni caso è importante effettuare analisi di approfondimento.
  • Assunzione di ormoni. L’assunzione di androgeni e progestinici può bloccare il ciclo, così come può verificarsi l’amenorrea dopo la sospensione della pillola anticoncezionale.
  • Sindrome dell’ovaio policistico. Si tratta di una delle cause più frequenti di amenorrea, in genere non comporta grandi problemi ma deve essere una situazione seguita da un ginecologo.
  • Malattie e difetti genetici. Alcune malattie autoimmuni, infezioni come l’herpes, difetti genetici come la Sindrome di Tourer possono causare l’amenorrea.
  • Primi cicli. I primi cicli non sono mai regolari, dunque le mestruazioni potrebbero saltare per qualche mese.
  • Menopausa in arrivo. Se avete superato i 40/45 anni, potrebbe verificarsi l’amenorrea come prima fase della menopausa, e dunque della cessazione definitiva del ciclo.
  • Stress. Lo stress, la depressione, la mancanza di riposo e sonno possono causare l’amenorrea. Importante, in questi casi, risolvere il problema a monte, parlandone con il medico e rimuovendo la causa dell’ansia.
  • Malnutrizione. Un’alimentazione errata o disordini alimentari come bulimia e anoressia possono causare, tra l’altro, un blocco del ciclo. Si tratta di problemi che vanno risolti al più presto.
  • Attività fisica esasperata. Troppo sport, un’attività fisica eccessiva, sforzi ripetuti possono causare amenorrea. Fate attenzione e prendetevi un periodo di riposo!