Durante il ciclo mestruale è giusto sapere cosa mangiare per sentirsi meglio. D’altra parte si sa: in “quei giorni” non si è mai in forma, tra sbalzi d’umore, debolezza e dolori vari. Una giusta alimentazione può, però, aiutare a risollevarvi e a prevenire altri problemi. Dovete sapere, infatti, che una dieta squilibrata può persino alterare il ciclo.

È per questo che abbiamo pensato di darvi qualche dritta a tal proposito. Ecco quindi gli alimenti che non dovrebbero mai mancare sulla vostra tavola durante il ciclo mestruale.

  • Acqua. Il sintomo più fastidioso del ciclo mestruale è indubbiamente quella scarica di crampi che spesso colgono all’improvviso, magari anche durante la notte. Pare che a provocarli sia la ritenzione idrica, che va combattuta soprattutto bevendo più acqua.
  • Frutta. È sempre la ritenzione idrica a provocare anche quel fastidioso senso di gonfiore che ci accompagna per tutta la durata del ciclo. Per combatterlo mangiate della frutta, privilegiando l’ananas: il contenuto di vitamina A e di potassio si rivelerà molto utile.
  • Piselli e fagioli. I legumi vengono spesso indicati come alimenti con un alto valore nutrizionale e ricchi di benefici. Nel caso del ciclo mestruale prevengono crampi e senso di affaticamento, grazie al loro apporto di vitamine, in particolare del gruppo B. Una prevenzione che è amplificata anche dal fatto che piselli e fagioli aiutano i flussi intestinali, combattendo non solo la stipsi ma anche la ritenzione idrica.
  • Cereali. Se anche voi fate parte di quelle donne che (soprattutto per paura della bilancia) hanno dichiarato guerra ai carboidrati, cercate di rivedere la vostra posizione, almeno quando avete il ciclo. Numerosi studi hanno infatti dimostrato che consumarne delle piccole quantità nel corso della giornata aiuta a combattere i vari fastidi “di quei giorni”. In particolare i cereali integrali, con il loro mix di vitamina B ed E, alleviano il senso di affaticamento e quella leggera depressione causata dagli sbalzi ormonali.