Il ciclo mestruale può portare con sé tutta una serie di piccoli o grandi problemi che la donna può trovarsi a dover affrontare ogni mese. Un ciclo mestruale del tutto regolare e privo di fastidi è infatti quasi una rarità: il più delle volte possono presentarsi situazioni da affrontare con rimedi più o meno noti oppure affidandosi alle cure e ai consigli di un ginecologo. Le mestruazioni possono essere infatti influenzate da tantissimi fattori che incidono sul loro andamento e sul modo stesso in cui poi si ripercuotono sulla donna e sulla sua salute. Stress, stanchezza, alimentazione, fumo o altri vizi ed eccessi, patologie. sono tutti potenziali fattori dalle eventuali conseguenze più o meno importanti.

Ciclo mestruale: i sintomi più comuni

Ogni donna si trova a sperimentare sintomi e reazioni diverse quando si tratta di ciclo mestruale. I diversi sintomi e le reazioni che questi possono scatenare dipendono da fattori fisici e spesso anche psicologici. In genere, però, le mestruazioni si preannunciano e poi si presentano attraverso alcuni sintomi piuttosto comuni (solitamente è il loro livello di intensità che può variare). I principali sintomi che caratterizzano la sindrome premestruale prima e il ciclo vero e proprio poi sono soprattutto:

  • gonfiore addominale
  • fastidio addominale
  • senso di stanchezza
  • mal di testa
  • seno gonfio e dolorante
  • crampi alla pancia
  • piccole perdite
  • fastidio all’altezza dei reni
  • stipsi
  • diarrea
  • cambiamenti di umore.

Le cause dei sintomi

I problemi che più frequentemente possono creare disagi alla donna, quando si tratta di mestruazioni, sono i dolori più o meno intensi che si provano. Questi possono andare dal semplice fastidio che non reca neppure troppo disagio a crampi veri e propri, che non consentono neppure di condurre una vita sociale serena e che molto spesso costringono anche a restare a letto e ad assumere farmaci. I dolori possono essere anche molto intensi e purtroppo, molto spesso, tale problema viene sottovalutato: “è la donna ad esagerare” è la scusa più plausibile. Niente di più sbagliato. Colpa di falsi miti che da sempre circolano in merito all’esagerazione del dolore dovuto al ciclo.

I fastidi che si avvertono nella fase premestruale e mestruale possono essere in genere causati da questi fattori:

  • sbalzi ormonali
  • infezioni vaginali
  • infiammazioni
  • maggiore predisposizione genetica
  • soglia di sopportazione del dolore piuttosto bassa (quest’ultima è comunque individuale e varia da persona a persona)
  • fibromi all’utero
  • endometriosi
  • adenomiosi
  • carenza di magnesio.

C’è da dire che nella maggior parte dei casi il fastidio che viene avvertito è del tutto normale. Qualora raggiunga livelli tali per cui diventa insopportabile e in qualche modo “invalidante”, allora sarebbe meglio consultare immediatamente un medico.

I rimedi

Se i fastidi sono alquanto blandi, si può ricorrere ad alcuni rimedi naturali per lenirli e per tenerli a bada. In caso contrario, la soluzione migliore resta senz’altro quella di affidarsi al consulto medico per maggiori approfondimenti del caso.

I rimedi naturali più efficaci e da provare contro i fastidi del ciclo mestruale sono:

  • Le tisane. Antispasmiche, rilassanti e dall’ottimo sapore, le tisane sono tra i rimedi naturali preferiti quando si tratta di lenire i fastidi del ciclo. Quelle da provare sono soprattutto le tisane di camomilla (ottima per i dolori e per rilassarsi in generale), di zenzero, di menta e di cannella.
  • Sali da bagno. Non c’è niente di più rilassante di un bagno nella vasca riempita con i sali. Questi ultimi possono essere acquistati nei negozi oppure creati a casa utilizzando cento grammi di sale grosso e dieci gocce di olio essenziale di lavanda.
  • Massaggi con oli essenziali. Grazie a quelli di lavanda, camomilla oppure geranio si può massaggiare sulle parti del corpo in cui si avvertono i fastidi maggiori. I massaggi possono essere praticati anche su altre parti del corpo, per rilassarsi e distendersi.
  • Pediluvi. Oltre ai sali da bagno per tutto il corpo, grazie a questo rimedio è possibile rilassarsi e lenire i fastidi. Basta riempire una bacinella di acqua calda (non bollente) e poi utilizzare oli essenziali di cannella o zenzero. In alternativa si può impiegare anche la senape in polvere (ne bastano due cucchiai, da sciogliere nell’acqua calda).