Molte donne usano le ciglia finte, soprattutto chi le ha corte e rade, altre vi rinunciano per la paura di non essere capace ad applicarle.

Le ciglia finte che si trovan sul mercato possono essere: sintetiche, di pelo animale (come visone),intere, cioè file di peli uniti su un supporto di plastica oppure di capelli veri. A ciuffetti o singoli peli da applicare uno alla volta, da scegliere a seconda dell’effetto che si desidera.

Prima di applicare le ciglia finte usate il piega ciglia per incurvarle, fate in modo che siano pulite da trucchi precedenti. Si applicano partendo dall’angolo esterno soltanto sulla coda finale dell’occhio, o se si  preferisce su tutto l’occhio.

Vanno poste seguendo la direzione delle ciglia reali, inserite in senso parallelo ad esse, e che i ciuffetti siano distribuiti equamente in modo da confondersi con quelle naturali.

Esistono 4 diverse misure di lunghezza: mini, short, medium e long. La scelta della lunghezza dipende dal tipo di effetto che si vuole ottenere. L’ideale per ottenere un effetto naturale è quello di applicare 4/5 ciuffetti della stessa lunghezza delle ciglia naturali, soprattutto sulla coda finale dell’occhio e qualche ciglia singola alla metà dell’occhio.

Si cerca di ottenere un’ apertura maggiore  dello sguardo, un metodo efficace è quello di applicare qualche ciuffo di lunghezza maggiore verso il centro dell’occhio.

La durata delle ciglia finte dipende dal tipo di colla  che verrà utilizzata, esiste in commercio quella per applicazione  giornaliera oppure quella semipermanente, le migliori sono  quelle a base di lattice.

Prima di applicare le ciglia finte è fondamentale mettere il mascara così le ciglia che verranno applicate non si sporcheranno e dureranno molto di più.

photo credit: FotoRita [Allstar maniac] via photopin cc