Tra gli eventi della giornata di ieri al Festival di Venezia c’è stata la presentazione di “Wuthering Heights” (Cime tempestose), la nuova pellicola di Andrea Arnold tratta dall’unico romanzo di Emily Brontë. Un adattamento particolare che ha fatto discutere anche per la scelta di affidare il ruolo del protagonista maschile Heathcliff a un attore di colore che ricorda il presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Galleria di immagini: Cime tempestose

Il celebre romanzo della Brontë ha ispirato la canzone “Wuthering Heights” di Kate Bush e ha ricevuto diversi adattamenti cinematografici, ma questa nuova versione è di certo quella più originale. La regista inglese Andrea Arnold ne ha infatti tratto una versione molto dark, che ha diviso i pareri tra il pubblico e la critica presenti in Laguna.

Oltre alla tormentata e distruttiva storia d’amore tra i due protagonisti Heathcliff e Catherine, la regista ha dato un ruolo di rilievo anche all’elemento naturale, la brughiera inglese, come lei stessa spiega:

“È parte integrante del racconto e qui fa parte del tessuto stesso del film, che ho realizzato per rendere onore all’essenza del romanzo della Brontë, verso la quale mi sento un po’ colpevole perché ho saputo solo dopo aver terminato il film che lei non avrebbe mai voluto si leggesse il suo romanzo, scritto come fosse un diario segreto.”

La Arnold nel 2005 ha vinto l’Oscar per il cortometraggio “Wasp” e ha ricevuto ottimi consensi con i suoi due ultimi film, “Red Road” e in particolare “Fish Tank”, vincitore lo scorso anno del BAFTA (l’Oscar inglese). Nei panni di Heathcliff troviamo l’esordiente assoluto James Howson, mentre nella parte di Catherine c’è l’emergente Kaya Scodelario, già vista in “Moon” e “Scontro tra Titani” e soprattutto nell’ottima serie british “Skins,” dove ha interpretato il ruolo di Effy nelle prime quattro stagioni; due attori di cui sentiremo di certo parlare a lungo in futuro.

Fonte: AdnKronos