Ci sono alcuni film che, una volta visti, ci rimangono sottopelle ed entrano a far parte del nostro bagaglio culturale: vengono definiti “classici”, una sola parola, ma carica di significato.

Nel corso della vita ognuno si sceglie i propri cult movies sull’onda delle più disparate emozioni, ma ci sono alcuni film catalogabili in modo assolutamente oggettivo come tali, quelli che, visti da bambini o da adolescenti, hanno ancora il potere di emozionarci da adulti proprio come se fosse la prima volta. Uno di questi è senza ombra di dubbio l’indimenticabile capolavoro di Steven Spielberg, E.T.-L’extraterrestre, uscito per la prima volta in Blu-ray lo scorso 24 ottobre.

Galleria di immagini: Cinema Anni 80

Il tenero alieno dal 1982, anno della sua uscita, ha fatto sognare e divertire tante generazioni diverse e a trent’anni dalla sua uscita continua a farlo, rimanendo uno di queli film che non solo vengono ricordati con nostalgia e piacere, ma che si cerca di divulgare ai più piccoli, come lascito dei favolosi anni 80, così prolifici non sono nel campo della moda, ma anche e soprattutto in ambito cinematografico.

Quando si parla di film legati alla nostra infanzia spesso accade anche che da adulti, riguardandoli, ne rimaniamo delusi, magari perché ci ricordavamo quel film più divertente, più commovente; ma anche nel cinema, come nella vita, ci sono alcuni punti fermi che non potranno mai deluderci. A parte E.T., sono tantissimi i film che potremmo nominare nella top list degli “indimenticabili e nostalgici”. Per quanto riguarda il pubblico femminile, i film che non mancano mai in quest’elenco sono sicuramente: Flashdance (1983), Footloose (1984) e Dirty Dancing (1987), film che hanno dato poi il via a una serie di film legati al mondo della danza, che ancora oggi riscuotono successo al botteghino.

Nell’indimenticabile Flashdance, un’allora ventenne Jennifer Beals, cercava il riscatto da una vita difficile e da un lavoro duro e poco femminile, attraverso la danza. Oggi questo film è conosciuto e apprezzatto da tutti e spesso viene accostato per fama e contenuti a La febbre del sabato sera, ma quando uscì, venne stroncato da molti critici.

Footloose e Dirty Dancing, due film che incassarono moltissimo, vengono ricordati ed amati dal pubblico femminile anche oggi, grazie alla presenza dei loro protagonisti maschili: Kevin Bacon, allora poco più che trentenne e all’apice della sua bellezza, e Patrick Swayze, scomparso prematuramente nel 2009 e diventato famoso proprio grazie a questo romantico film, di cui scrisse anche la colonna sonora “She’s like the wind”, che vinse l’Oscar ed il Golden Globe.

Sempre negli stessi anni, ma per un pubblico più maschile, uscirono Ritorno al futuro (1985) e Top Gun (1986). Il film di Robert Zemeckis è considerato un’icona del cinema degli anni 80 ed ha riscosso un enorme successo a livello internazionale tanto che ne seguirono altri due film per crearne una trilogia. Top Gun invece è un film memorabile, che prese spunto dagli scontri della Guerra Fredda e lanciò il protagonista, Tom Cruise, come star di Hollywood; nel 1987, il film vinse anche il Premio Oscar come Miglior Canzone (con il brano Take My Breath Away).

Sempre rimanendo negli anni 80, ma per un pubblico più neutro, nel 1985 e nel 1988, uscirono I Goonies e Chi ha incastrato Roger Rabbit, due film di cui ancora oggi, vengono riprese le battute comiche e le scene più esilaranti. I Goonies è forse uno dei prodotti meglio riusciti di {#Steven Spielberg}; una divertentissima pellicola per ragazzi in cui una banda di ragazzini si mettono sulle tracce di un tesoro nascosto nella baia di un tesoro. Gli anni 80, hanno prodotto tanto, e ci hanno lasciato in eredità dal punto di vista cinematografico, un tesoro inestimabile che, fortunatamente, qualcuno si preoccupa ancora di valorizzare.