È iniziata tra le polemiche la 52esima edizione dello Zecchino d’Oro. Quasi un’ora di conferenza stampa e nessuno ha citato Cino Tortorella, l’indelebile Mago Zurlì conduttore della trasmissione. Non si conosce la motivazione di questa omissione, ma vi è ragione di credere sia stata architettata ad arte.

La presenza di Tortorella per la prossima edizione del programma, infatti, risulterebbe essere incerta a causa dei tagli alle spese voluti da parte dei dirigenti Rai. Certo, sarà difficile immaginare la gara canora per i bambini senza il Mago Zurlì che, per tutti questi anni, è stato l’inventore e uno degli interpreti chiave del programma.

Naturalmente, il non essere citato in nessuna di queste vesti ha infervorato Tortorella: l’artista si chiede come questo sia potuto accadere. Ci auguriamo che sia solo un terribile malinteso, a meno che queste polemiche non servano per aumentare l’audience.