La cipria rappresenta il tocco finale del make up, il velo che fissa e protegge la base appena realizzata e che risponde a diverse esigenze dell’incarnato e della pelle.

Step fondamentale per ottenere un risultato di perfezione, la cipria può presentarsi in due formati: compatta o libera in polvere.

Ecco qual è quella più adatta alle varie esigenze.

La cipria compatta è la scelta ideale per i ritocchi on the go. Applicatela con la spugnetta generalmente contenuta nella confezione per una maggiore coprenza e sceglietela per un risultato matte e per controllare la lucidità della zona T tipica delle pelli miste.

Il gesto di applicare la cipria con un maxi pennello è perfetto per completare il make up realizzato a casa in tranquillità. La cipria libera subisce una lavorazione tale che le permette di risultare leggera e impalpabile: è la scelta ideale per coloro che desiderano soltanto un velo leggero di prodotto. Optate per questo genere, se dalla cipria cercate un effetto soft per una carnagione luminosa e fresca. Scegliete una cipria trasparente oppure con leggere tonalità pastello per eliminare il grigiore del viso. È la scelta migliore inoltre se avete la pelle secca.

(Seguite Véronique anche sul suo blog veroniquetresjolie.com)