Gambe gonfie, piedi stanchi, affaticamento generalizzato. Con l’arrivo del caldo arrivano anche i problemi di circolazione e di conseguenza di cellulite. Il corpo necessita di più liquidi, per questo occorre bere di più e trovare altri alleati a tavola. Ananas e fragole, due frutti di stagione molto amati, sono amici della circolazione sanguigna.

Fresco, dolce e saporito, l’ananas è un frutto molto leggero che spesso viene inserito nelle diete dimagranti proprio per le sue proprietà benefiche. La sua polpa, infatti, è ricca di zucchero, vitamine, acido folico, potassio, calcio, fosforo, sodio, ferro ed enzimi. Tra questi il più interessante è certamente la bromelina. Usato spesso nella composizione dei farmaci antinfiammatori, questo enzima aiuta la digestione ed è perfetto per combattere la cellulite. La cosa importante è consumare l’ananas a crudo. Una volta cotto, infatti, perde tutte le proprietà.

La cellulite, quindi, si può combattere con il gambo d’ananas che, grazie alla bromelina, stimola la diuresi e migliora la circolazione locale. In questi giorni vale la pena iniziare un programma di riduzione dei grassi e assunzione di liquidi come l’acqua. Associando il consumo di ananas si arriverà alla prova bikini in una forma perfetta.

È sufficiente mangiare due fette di ananas al giorno a colazione o a pranzo nell’insalata o ancora durante lo spuntino in uno yogurt. Cercate di consumarla fresca per sfruttarne al massimo le proprietà. L’ananas, che contiene circa 40 calorie in 100 grammi, sarà la vostra migliore amica per combattere ritenzione idrica, cellulite e sovrappeso.

Oltre all’ananas, altre grandi amiche del palato e non solo sono le fragole. A loro si deve la capacità di conservare elastiche le pareti di vene, arterie e capillari. Rosse e dolcissime, le fragole sono anche ricche di principi nutritivi: vitamine A, B1, B2 e C, fosforo, calcio, ferro, pectine, flavonoidi e acido salicilico. Oltre alla più nota azione diuretica, la fragola è un ottimo antinfiammatorio e depurativo del sangue.

Pensate che al suo interno si trova l’acido acetilsalicilico, lo stesso su cui si basa l’aspirina. Un buon consumo di fragole, quindi, disinfiamma le articolazioni, fluidifica il sangue e stimola il microcircolo cutaneo. Il risultato è che stimola la diuresi e aiuta a combattere i gonfiori tipici della stagione calda.

Le fragole possono essere consumate in insalata insieme a yogurt e cetrioli per avere un’azione idratante. Mangiatela a pranzo magari aggiungendo un po’ di parmigiano reggiano che darà quel tocco salato necessario a esaltare il gusto. Condite con l’aceto balsamico e l’insalata sarà perfetta.

Durante il giorno, invece, potreste concedervi un infuso depurativo utilizzando foglie di fragola fresche o essiccate. Ne aggiungete 40 grammi in un litro d’acqua fredda e lasciate riposare per cinque minuti. Poi fate bollire per qualche minuto. Una volta raffreddata potete berla. Consumandone tre tazze al giorno per un mese vi sentirete sicuramente più leggere e pronte ad affrontare la spiaggia con il vostro costume nuovo.

Fonte: Obiettivo Benessere.