Non si è risvegliata dal coma Claudia Vinciguerra, che si è spenta ieri mattina alle 5 all’ospedale San Carlo di Nancy di Roma, dove era stata ricoverata per un malore qualche giorno fa.

Prima di essere una presenza fissa a “Mattina in famiglia” su Rai 2, aveva lavorato per “Il Giorno” e, nonostante il suo interesse per temi leggeri, Claudia vantava un curriculum giornalistico importante.

Classe 1923, Claudia Vinciguerra era una critica televisiva famosa soprattutto per la sua risata, le sue gaffe, i suoi modi ruspanti e i suoi commenti “velenosi” ma simpatici.

La sua personalità l’aveva trasformata in un personaggio, tanto da attirarsi l’attenzione di Teo Teocoli che cominciò a imitarla a “Quelli che il calcio…”, creando uno dei suoi personaggi più riusciti e fortunati.

Lei stessa aveva così commentato la sua imitazione:

Sono davvero così, sono identica mi ha studiato bene anche nei dettagli. È molto bravo quando imita la mia tosse, la risata fragorosa, la pettinatura, ma non faccia il presentatore, non è capace.

E proprio a Teocoli possiamo affidare un ricordo allegro di Claudia Vinciguerra, sentendola ridere ancora una volta.