Il noto regista Clint Eastwood dirigerà un biopic sulla controversa figura di J. Edgar Hoover, capo dell’FBI dal 1935 fino al 1972.

Alla soglia dei suoi 80 anni, Eastwood sembra essere infaticabile.

Mentre il suo ultimo film, “Invictus”, è ancora nelle sale, il regista ha appena terminato di girare “Hereafter” con Matt Demon, che uscirà a dicembre, e ora sta pensando già ad un nuovo progetto.

Il Biopic su Hoover sarà scritto da Dustin Lance Black, premio Oscar per la sceneggiatura di “Milk”, e sarà prodotto da Brian Grazer e Ron Howard.

J.Edgar Hoover fu nominato direttore del Bureau of Investigation nel 1924 e diventò il capo dell’ FBI quando il dipartimento venne creato nel ’35, carica che ricoprì fino alla sua morte, avvenuta nel 1972.

Hoover è una figura molto controversa: molti dei suoi critici lo hanno accusato di avere spesso abusato del suo potere per raggiungere i suoi scopi.

Con questo biopic, il regista Eastwood ritorna nuovamente a raccontare una pagina di storia americana, come aveva fatto in passato con “Bird”, la storia del jazzista Charlie Parker.

Ancora non si hanno notizie su chi potrebbe interpretare il protagonista e sugli altri partecipanti del cast.

La figura di Hoover è stata recentemente raccontata al cinema dal film di Michael Mann, “Nemico Pubblico”, dove un magnifico Billy Crudup interpretava il cinico e crudele Hoover.