I cocktail analcolici sono un tipo di bevanda che risulta essere sempre più apprezzata poiché, al contrario di quelli alcolici, salvano chi li beve dai postumi della sbornia e in più ci si può sbizzarrire con la fantasia attraverso tantissime ricette mirate a creare bevande uniche e originali.

Tali cocktail possono essere impiegati anche per un aperitivo fatto in casa, sorprendendo tutti con bevande colorate e dal profumo e il sapore esotico; le ricette, come detto in precedenza, sono tantissime ma preparare un cocktail non è di certo una cosa da nulla e infatti, realizzare tali bevande è una disciplina se non addirittura un’arte, che necessità dei movimenti e delle dosi giuste.

I cocktail sono classificati in base alla struttura, alla capacità, alla temperatura con cui vengono serviti e al momento in cui vengono consumati. Per quanto riguarda il momento di consumo esso si suddivide in altre quattro categorie: pre-dinner, ossia come aperitivi per aprire una cena; after dinner, per chiudere in bellezza una cena; long drink, dalle caratteristiche dissetanti e infine any time, ossia in qualsiasi momento.

A seconda della tipologia di drink poi, essi vanno serviti in bicchieri diversi: gli short dentro le coppette da cocktail; i medium negli old fashioned o i tumbler bassi e i long drinks in bicchieri grandi o tumbler alti.

Infine, per quanto riguarda la preparazione, essa si suddivide in tre fasi che sono: base, ossia l’elemento di fondo su cui si baserà il cocktail; colorante, che va ad arricchire l’ambito olfattivo e gustativo e aromatizzante che mira a rendere la bevanda più piacevole al gusto e alla vista. Ecco di seguito, qualche gustosa ricetta facile facile da preparare per dei cocktail analcolici di tutto rispetto.

Banshee Cocktail: 5 parti di crema di banana, 3 di crema di latte e 2 di crema di cacao bianco; va preparato versando nello shaker tutti e tre gli ingredienti nelle loro parti esatte e aggiungendo il ghiaccio shakerando con forza, alla fine del processo il composto va versato in una coppetta da cocktail.

Frozen Mela Kiwi Cocktail: 1 oncia kiwi, 1 oncia mela verde, 1/2 oncia succo pompelmo, 1/4 oncia succo lime, qualche goccia di aroma alla menta e dieci/quindici cubetti di ghiaccio; prepararlo è molto semplice poiché basta versare tutti gli elementi nel blender e centrifugarli per 40sec. versando poi il tutto in un bicchiere a piacere e aggiungendoci magari qualche decorazione.

Siciliano Astemio: 1/2 succo Ace, 1/2 lime, 1/4 arancia rossa, 1/2 succo arancia rossa e 2 cucchiaini di zucchero di canna; va preparato pestando il lime, l’arancia rossa e lo zucchero in un trumbler alto, poi, va aggiunto il ghiaccio tritato fino, due terzi di succo Ace e un terzo di succo d’arancia rossa, shakerando poi il tutto.

Tenderberry Cocktail: 1 pt. panna, 1 pt. granatina, 1 pt. ginger ale secco, otto fragole (possibilmente fresche), una punta di zenzero, del ghiaccio tritato e un ulteriore fragola per la decorazione finale; si prepara inserendo nel frullato le fragole, la panna, la granatina e il ghiaccio e frullando tutto per 30sec, dopodiché, il composto va trasbordato in un bicchiere alto e va aggiunto il ginger ale secco mescolando, il tocco finale poi è dato da una spolveratina di zenzero macinato e una fragola intera come decorazione.

Cranberry Crush Cocktail: 600ml sia di succo d’arancia che di succo di mirtilli, 150ml d’acqua, mezzo cucchiano di spezie e mezzo di zenzero macinato, zucchero e rametti di menta, kumquats e mirtilli rossi per decorare; va preparato ponendo in una pentola il succo di mirtilli, quello d’arancia, l’acqua, le spezie e lo zenzero e portando il tutto a ebollizione lenta aggiungendo di tanto in tanto lo zucchero e mescolando, facendo bollire per 5min, dopodiché, il tutto va versato in coppe da punch che vanno decorate con i rametti di menta, il kumquats e i mirtilli. Può essere servito caldo in inverno e freddo in estate.

Virgin Colada: 40ml latte di cocco, 60ml succo d’ananas, cubetti di ghiaccio; il tuto va preparato mettendo gli ingredienti nel frullatore e procedendo per qualche secondo in modo da mescolarli bene, versare poi il composto in un bicchiere altro e servire con qualche decorazione a piacere, come ad esempio una fettina di ananas.

Anita Cocktail: 1 pt. succo d’arancia, 1 pt. succo limone, tre gocce Angostura, soda, cubetti di ghiaccio e una fetta d’arancia e una di limone per decorare; va preparato ponendo i cubetti nello shaker assieme al succo d’arancia, quello di limon e l’angostura, shakerando il tutto, espletata tale fase il composto va filtrato in un tumbler e si aggiungono la soda e le decorazioni.