Il cocktail Long Island Iced Tea è uno dei più famosi a livello internazionale e ha anche un’alta percentuale alcolica. Vengono infatti miscelati tre diversi tipi di distillati. Il nome deriva dal luogo in cui, per la prima volta, un barista americano servì questo drink. Erano gli anni Settanta. Anche se  c’è una leggenda che dice come questo cocktail fosse già gustato ai tempi del proibizionismo: la colorazione datagli dalla cola lo rende infatti del tutto simile a un tè freddo.

Come si prepara? E’ necessario mettere il ghiaccio a cubetti nello shaker, aggiungere i liquori e il succo di limone. Dopo aver agitato bene, si può versare nel bicchiere da long drink e colmare con la cola. La guarnizione con una fetta di limone è perfetta. Esistono delle varianti: si possono mettere nello shaker alcune gocce di sciroppo di zucchero. La tequila può essere sostituita dalla vodka.

Vediamo ora le quantità e i tipi di liquore che è meglio utilizzare. Vanno messi nello shaker due decimi di gin, due decimi di vodka, due decimi di rum, due decimi di triple sec, un decimo di succo di limone più una fetta per guarnire, un decimo di Coca Cola. Ecco il vostro Long Island tutto da gustare. Attenzione: il sapore dolce copre il forte tasso alcolico del drink.

Galleria di immagini: Il cocktail privato per Brioni a Francoforte