Nel 1806, William Colgate e Francis Smith aprono un’attività di produzione di amido, sapone e candele nella Lower Manhattan. Qualche anno dopo, nel 1813, William decide di rilevare le quote di Francis e chiama suo fratello Bowles, per gestire l’azienda con lui ed in poco tempo la William Colgate & Co. ottiene risultati commerciali crescenti.

Nel 1817, grazie alla loro intuizione di investire in pubblicità, viene pubblicato su un quotidiano di New York il primo annuncio pubblicitario, il quale ottenne molto successo e per soddisfare le numerose richieste, l’azienda apre, nel 1820, un nuovo stabilimento di produzione.

Nel 1872, con il subentro del figlio Samuel, avvenuto nel 1857, La Colgate & Co. abbandona la produzione di amido per concentrarsi sui saponi: viene infatti commercializzata la prima saponetta da bagno profumata con il nome Cashmere Bouquet. 

L’anno successivo, ovvero nel 1873, inizia la grande avventura del dentifricio: mette a punto Colgate Dental Cream, sfusa in vasetti di vetro, al prezzo di mezzo $. E’ un prodotto rivoluzionario per le sue funzioni e riscuote un successo strepitoso, al punto di essere riproposto nel 1896 in un tubetto pieghevole. Con questa intuizione geniale, Colgate scelse di specializzarsi nell’oral care.

In parallelo allo sviluppo della Colgate & Co., anche un piccolo produttore di saponi del Wisconsin inizia a far parlare di sé: la B.J. Johnson Company e Caleb Johnson raggiunge la popolarità grazie al primo sapone da bagno verde galleggiante. Nel 1898, la B.J Johnson presenta il primo sapone Palmolive .

Nel 1928 la Colgate & Co. si unisce alla Palmolive-Peet, diventando la Colgate-Palmolive-Peet, con un ammontare di vendite complessive a 105 milioni di dollari, già alla fine dell’anno.

Nel 1953 la compagnia cambiò il nome in Colgate-Palmolive e nel 1956 la società aprì il suo quartier generale a New York, nella splendida Park Avenue.

Nel 1966 fu introdotto il detersivo per i piatti, mentre nel 1968 fu aggiunto al dentifricio Colgate il fluoro, clinicamente testato per ridurre le carie.

Nel 1976 la società acquisì la Hill’s Per Nutrion, leader nella nutrizione degli animali domestici e brand più consigliato dai veterinari.

Nel 1983 fu creato il dentifricio Colgate Plus e nel 1985 la Colgate-Palmolive fece una joint venture con Hawley & Hazel, azienda leader nel settore oral are nel mercato asiatico.

Nel 1987 la Colgate acquisì il business del sapone liquido dalla Minnetonka Corporation e nel 1989 superò i 5 miliardi di dollari di vendite annuali.

Nel 19945 la Colgate arrivò nei mercati della Russia e dell’Europa Centrale.

Nel 1997 il dentifricio Colgate Total venne introdotto nel mercato statunitense e divenne leader di mercato grazie alla sua protezione di lunga durata: ben 12 ore.

Nel 2006 entra nel segmento dei cibi naturali, acquistando la Tom’s of Maine, leader di mercato negli Stati Uniti.

Attualmente, i core business dell Colgate sono 4: Oral Care, Personal Care, Home Care e Per Nutrition, vendendo i suoi prodotti in più di 200 Paesi.

photo credit: wwarby via photopin cc