L’aveva detto Colin Firth che dopo il ruolo da Oscar di re balbuziente nel “Discorso del re” avrebbe voluto un ruolo completamente diverso. Ed eccolo qua: è stato confermato come vampiro feroce in “Stoker”, film sul filone vampiresco che si rifà a Dracula ma in una versione più horror che romantica.

È il Daily Mail a svelare qualcosa di più sul progetto top secret del film. Finora si sapeva soltanto che accanto a Colin Firth ci sarebbero state Nicole Kidman e Mia Wasikowska, la giovane protagonista dell’ultimo “Alice nel paese delle meraviglie“.

Galleria di immagini: Nicole Kidman e Colin Firth

La nuova versione di “Dracula”, ispirato al romanzo di Bram Stoker appunto e diretto da Park Chan-Wook sulla sceneggiatura di Wentworth Miller, è la storia di una madre (la Kidman) e figlia (Mia) che, alla morte del marito e padre, sono raggiunte da uno zio sinistro (Colin).

I dettagli emersi svelano il lato più horror che prenderà il film. Alcune scene infatti saranno particolarmente raccapriccianti. Come quella in cui Colin dovrà tagliare la gola a qualcuno con un paio di forbici o quando dovrà colpire a morte un uomo armato di un ramo. Una fonte ha dichiarato a proposito di Colin e del film:

“Sarà scuro moderno e spaventoso. Si metterà nei guai con questo ruolo.”

Chissà se Colin riuscirà a uguagliare gli affascinanti vampiri apparsi finora sui grandi schermi, a partire da Gary Oldman in “Dracula”, passando per Brad Pitt in “Intervista col vampiro” fino ad arrivare all’inevitabile Robert Pattinson nella saga di “Twilight”.