Il galateo del matrimonio vorrebbe che i gioielli, nel gran giorno, fossero pochi e scelti in maniera ben ponderata: accanto agli orecchini, la collana sposa è un accessorio non solo permesso, ma quasi immancabile. Assolutamente banditi, invece, gli anelli, compreso quello di fidanzamento, per far spazio a quello che sarà il più importante, la fede nuziale. Anche i bracciali andrebbero evitati.

La collana sposa dovrebbe essere in armonia con il resto del look, abito e bouquet compreso. Se un tempo l’oro bianco era il materiale per eccellenza, impreziosito solitamente da uno o più diamanti, con il tempo la tendenza è andata scemando, permettendo a ognuna di preferire l’argento o l’oro giallo, le pietre colorate o i bijoux, a seconda delle possibilità a disposizione. Poi, anche se un vecchio adagio le vuole foriere di lacrime, in tante non rinunciano alle perle nel giorno delle nozze.

Galleria di immagini: Collana sposa: le più belle

Vediamo allora 10 proposte più belle per scegliere la collane sposa dei propri sogni.

  1. Giovanni Raspini, che da quasi cinquant’anni ricerca l’eccellenza e una cifra stilistica assolutamente personale, propone il girocollo Orchidea Blu, una collana in argento e quarzi idrotermali con taglio a goccia. È un modello particolarmente adatto a una sposa giovane che al pregio delle pietre preziose preferisce una lavorazione originale e un tocco di colore, per ravvivare il look nuziale.
  2. Ancora un materiale inusitato per Bernard Delettrez, designer che ha fatto la storia ed evoluzione del gioiello contemporaneo negli ultimi 30 anni: l’ottone del collier della collezione Secret Garden è lavorato a creare una cascata di farfalle di diverse dimensioni da portare al collo. Perfetto per le spose più controtendenza, che amano stupire ma con classe.
  3. Si scegli invece la tradizione e il lusso entrando da Cartier: Diamants Légers celebra l’eleganza della semplicità. Dei diamanti eccezionali scelti da gioiellieri esperti e incastonati su leggere catenelle in oro. Pendente Diamants Légers de Cartier è il modello piccolo, in oro bianco 18 carati, ornato di 4 diamanti taglio brillante (0,14 carati). Si tratta di un gioiello che saprà impreziosire un generoso decollété, sottolineando in maniera discreta ma ricercata uno scollo profondo.
  4. Il pendente Camélia di Chanel Gioielleria declina il fiore prediletto di Mademoiselle in oro bianco 18 carati, diamanti e ceramica bianca: una scelta di classe, che si addice a spose romantiche e abiti importanti. Da valorizzare con una acconciatura che lasci scoperte le spalle.
  5. Battito d’Ali di Damiani è un collier in oro bianco, diamanti, topazi e ametiste. Anche in questo caso, le pietre vanno a regalare un tocco di colore alla sposa. Si tratta di un pendente prezioso che dovrebbe essere lasciato solo di brillare: perfetto quindi per abiti con le spalle scoperte, acconciature raccolte e solo un punto luce alle orecchie.
  6. La collezione Rose Dior Bagatelle immaginata da Victoire de Castellane, direttrice artistica di Dior Joaillerie, è un omaggio al fiore che Monsieur Dior coltivava con grande passione nel proprio giardino. Si tratta di una linea di alta gioielleria in cui la preziosità dei materiali (oro bianco e diamanti) si esalta con l’incredibile perizia dei maestri orafi. Per spose d’altri tempi.
  7. Chopard propone nella collezione Happy Diamonds un pendente in oro bianco 18 carati con diamanti, un diamante mobile, catena in oro bianco 18 carati con diamanti. Sobrio e deliziosamente lavorato, ha lo straordinario potere di completare, da solo, qualsiasi look. Caroline Scheufele, che predilige i sautoir e i lunghi pendenti, li celebra regolarmente nelle sue collezioni. Liberi e leggiadri, assolutamente contemporanei, questi esemplari assomigliano alle donne che li indossano che amano l’eleganza e che vogliono gioielli di carattere e facili da abbinare.
  8. Oro giallo per Misani, dagli anni Ottanta sinonimo di autore di oggetti di culto, che impreziosisce il suo collier della collezione Montenapoleone con topazi e diamanti. Un oggetto prezioso, perfetto per impreziosire il collo di una sposa discreta ma amante dei pezzi unici.
  9. Prende spunto da fiori e farfalle la romantica collezione Eden di Swarovski. L’irrinunciabile pendente rodiato propone un motivo a cascata composto da un attuale accostamento di cristalli in tagli e forme diversi. Perfetto per aggiungere una nota brillante alla mise nuziale.
  10. Il pendente Bow della collezione Tiffany Victoria celebra la straordinaria luminosità dei diamanti Tiffany. Questo delicato pendente di platino con diamanti taglio brillanti è l’emblema di una naturale eleganza. Un grande classico per una sposa tradizionale che il giorno del fatidico “” vuole brillare come una stella.