L’abito non fa il monaco. Certo, ma tutti sappiamo bene che, in realtà, l’aspetto esteriore è fondamentale in alcune circostanze della vita quotidiana, e il colloquio di lavoro rientra perfettamente all’interno di questa categoria.

Oggi, purtroppo, non ci sono molte opportunità professionali, ma è comunque importante sfruttarle al meglio. Su questo principio una nota agenzia di collocamento francese ha attivato una nuova pratica, offrendo alle donne disoccupate la possibilità di fare un restyling totale per presentarsi all’appuntamento nella forma migliore.

Galleria di immagini: Colloquio di lavoro

Si chiama relooking, e pare che le francesi in cerca di occupazione stiano sfruttando al meglio questo servizio, che prevede lezioni di trucco, parrucchiere, nozioni sul comportamento vincente da tenere durante l’incontro.

Lo scopo, fondamentalmente, è quello di incrementare la fiducia in se stessa di ciascuna donna che sta affrontando la difficile fase della ricerca di lavoro, e dall’altra parte aumentare anche le possibilità concrete di trovarlo. Secondo gli addetti del settore, infatti, la maggior parte delle donne che non trova un’occupazione si sente sottovalutata, stressata, e di conseguenza si lascia andare molto facilmente.

Ecco il parere di una delle protagoniste di questa iniziativa, una trentottenne segretaria che non lavora dal 2008.

“La disoccupazione è psicologicamente molto difficile. Questo è un giorno speciale che fornisce una spinta a tutte noi”.

Questa iniziativa, tuttavia, non trova tutti d’accordo, e ha scatenato non poche polemiche in tutta la Francia. C’è chi afferma, infatti, che si tratta di una scelta assolutamente sessista, lontano da rappresentare un servizio utile per le donne in difficoltà.

Considerando che la maggior parte dei datori di lavoro sono uomini, è chiaro che usufruendo di questo relooking prima del colloquio non si fa altro che sottolineare il fatto che il mondo del lavoro è in mano al sesso maschile, e che così facendo una donna si reca all’incontro per farsi guardare, e non realmente per trovare una posizione.

Voi che ne pensate?