Una chioma folta e fluente, dal colore brillante e dai riflessi intensi, è il sogno di tutte, ma spesso non possiamo vantare di mostrare un colore naturale: i capelli bianchi che compaiono inesorabilmente, l’inquinamento e lo stile di vita errato – fumo, alimentazione non sana – minano la bellezza del colore dei nostri capelli.

Ricorrere ad una colorazione per capelli è la scelta di moltissime donne, ma talvolta è difficile scegliere tra le tantissime tipologie di tinte proposte.

Per capire quale tipologia di colorazione è perfetta per i propri capelli, bisogna osservare le proprie esigenze e trovare le risposte nella tinta ideale.

Secondo UniproAssociazione Italiana delle Imprese Cosmetiche – le tinture per capelli si suddividono in tre grandi categorie:

Colorazioni Temporanee: contengono molecole coloranti che si depositano sulla superficie del capello. Donano una sfumatura ai capelli, ma non modificano il colore di base. La loro durata è di 1/2 lavaggi. Non coprono i capelli bianchi.

Colorazioni Semi-Permanenti: le molecole coloranti penetrano a livello intermedio nel capello, modificandone il colore in modo evidente, ma non permanente. L’effetto ottenuto scomparirà dopo 6/8 lavaggi. Dona riflessi tono su tono e copre i capelli bianchi.

Colorazioni Permanenti ad ossidazione: le molecole coloranti penetrano in profondità nel capello, andando a cambiare in modo sostanziale e duraturo il colore di partenza. Consentono di modificare il colore, scurendolo o schiarendolo di diverse tonalità. Copre perfettamente i capelli bianchi.

 

E se non voleste utilizzare una tintura chimica? Provate l’ Henné!

(Seguite Véronique anche sul suo blog veroniquetresjolie.com)

Photo Credits | InfoPhoto