Quando si pensa a combinazioni e idee per la casa, la soluzione di mescolare sapientemente colori caldi e colori freddi con arredi, tessuti, pareti, complementi è perfetta per dare un tocco in più all’ambiente, per trasmettere una personalità decisa e anche una tendenza alle scelte di design. La divisione tra colori caldi e colori freddi, tuttavia, non è arbitraria, ma dipende dalle onde luminose che il nostro occhio percepisce.

Per sapere come abbinarli al meglio e quale risultato si ottiene dalla loro combinazione, uno strumento molto utile è la ruota dei colori, nata dallo studio della teoria dei colori, che comprende tutte le sfumature e che divide a metà le tinte, da una parte quelle calde e dall’altra le fredde.

Nella ruota, infatti, i tre colori primari rosso, giallo e blu sono uno accanto all’altro, e fondendosi tra loro danno vita ai colori secondari – arancione, verde e viola – e più nel dettaglio alle sfumature terziarie.

I colori caldi sono i rossi, i gialli, gli arancioni, i colori freddi sono i verdi, i blu, i viola, sebbene nelle zone di confine tra questi due grandi gruppi la divisione perda in definizione, dando vita a sfumature come il magenta e il giallo-verde, un po’ calde e un po’ fredde al tempo stesso.

Quando si arreda casa con i colori bisogna tenere conto prima di tutto del loro effetto. I colori caldi hanno un effetto stimolante, energizzante, capace di coinvolgere e accogliere, per questo la loro prevalenza è da preferire nell’ambiente “giorno”, tra salotto e cucina. I colori freddi hanno un effetto rilassante, tranquillizzante, e sarebbe meglio farli prevalere in ambienti di relax come la camera da letto. In generale, i colori caldi trasmettono vitalità, allegria, le tinte fredde danno un senso di compostezza, raffinatezza sofisticata.

Galleria di immagini: Colori per la casa, tendenze 2017: le foto

Sfruttando colori caldi e colori freddi si possono anche realizzare giochi prospettici nella stanza, visto che le tinte calde hanno la prerogativa di “avanzare”, dando l’impressione di venire incontro a chi guarda (restringendo gli spazi), mentre quelle fredde sembrano allontanarsi (dando l’impressione di un ambiente più ampio).

Allora, come abbinare colori dalla natura e dall’effetto così diverso? La ruota dei colori viene in aiuto proprio di questo compito pratico, indicando due tipologie di abbinamento grazie alle quali difficilmente si cade in errore, quella analoga e quella complementare. I colori analoghi sono quelli adiacenti nella ruota dei colori, condividono i toni di sottofondo e creano così armoniose combinazioni a basso contrasto. Il secondo tipo di abbinamento, invece, genera un forte contrasto, trasmette energia ma va utilizzato in maniera oculata: si tratta di quello che mette insieme i colori complementari, che si trovano dall’altra parte della ruota, e quindi logicamente saranno sempre un colore caldo e un colore freddo.

Qualche idea? Pareti e tende blu (colore freddo) da abbinare a divano e mobilia giallo senape (colore caldo); carta da parati tendente al viola e un grande quadro dai colori caldi, magari sul rosso, che inevitabilmente diventerebbe punto focale della stanza quasi “staccandosi” dalla parete; il blu e il rosso, protagonisti insieme dello stile navy, possono essere un ottimo punto di partenza per una stanza sofisticata e accogliente.