La domanda che spesso ci si pone prima di tinteggiare casa è: “Quale colore usare per le pareti?”

La decisione non è affatto facile. E’ risaputo che il colore degli ambienti influenza la psicologia delle persone,( il giallo ha, ad es. ha un effetto stimolante e vivificante, il verde ha un effetto calmante, mentre il blu aiuta la concentrazione). Ovviamente anche la saturazione del colore, le dimensioni della superficie colorata e la luce influiscono sull’effetto dei colori. ma soprattutto  le proporzioni dei locali hanno un ruolo importante nella scelta del colore più adatto.

Per il 2014 le pareti variopinte vanno molto di moda, però è importante abbinare il colore giusto ad ogni stanza, infatti vi daremo dei consigli utili su quale tonalità utilizzare in base alle pareti delle vostre case (clicca qui per saperne di più su come decorare casa).

Le case con soffitti alti,  sono molti belli, ma qualche volta rovinano le proporzioni dei locali, quindi: tinteggiare le pareti con colori chiari come: (carta da zucchero, giallo pagliarino) e il soffitto con colori più scuri come: ( ruggine, marrone chiaro, rosso scuro). Questi abbinamenti fanno in modo che il locale non abbia un aspetto opprimente, evitate di scegliere però tonalità  troppo scure per i soffitti.

Le case che hanno soffitti bassi,  tinteggiate le pareti e il soffitto con colori chiari, di vostro gradimento. Il soffitto sembrerà più alto se  utilizzerete una gradazione di colore più debole rispetto a quella delle pareti. (soffitto arancio chiaro, pareti arancioni).

Le case che hanno pareti lunghe e strette, l’effetto di questi locali è tutt’altro che armonico e proporzionato, tinteggiare la parete frontale con un colore scuro e forte, in modo tale che il locale perda di profondità. per le altre pareti utilizzate un colore caldo che rafforzi l’effetto. La parete posta in risalto sembra ancora più vicina e cattura gli sguardi.

Per le case di piccole dimensioni, utilizzate colori chiari e caldi (il migliore rimane sempre il bianco), così facendo il locale sembrerà più ampio circa del 10%. Se il bianco  vi sembra troppo banale e fuori moda potete utilizzare  a nuance nelle tonalità del blu, del blu-verde e del blu-violetto.

photo credit: carlo tardani via photopin cc