L’arrivo dell’estate porta inevitabilmente con sé quella fastidiosa sensazione di soffocamento causata dalle scottanti temperature. Ma qual è il modo migliore per combattere il caldo? La soluzione arriva dai cibi idratanti, che forniscono al corpo l’acqua necessaria a garantire una corretta idratazione al nostro organismo.

Per sentire meno caldo in estate e per soffrire di meno bisogna stare attenti a idratarsi bene. L’acqua che beviamo non è mai abbastanza, anzi si tende a berne sempre meno di quanto consigliato (ovvero due litri circa al giorno), dunque aiutiamo il corpo con i cibi idratanti e abbondiamo con spremute, centrifugati, frullati, frappè, yogurt e latte.

Nonostante gli italiani seguano generalmente una dieta ricca di cibi che apportano una buona quantità di liquidi nel corpo, essere molto attenti a idratarsi bene in vista dell’eccessivo caldo estivo è più fondamentale che mai. Vi sono vari alimenti pieni di acqua, soprattutto la frutta, che durante le belle stagioni dovrebbe essere privilegiata nella nostra alimentazione.

Spiega Michela Barichella, responsabile della struttura di Dietetica e Nutrizione clinica ICP di Milano:

il nostro organismo necessita di circa 3 litri di acqua al giorno tra cibi e bevande ma d’estate questa quantità dovrebbe aumentare. Se la quantità giornaliera di bicchieri d’acqua necessaria varia da 6 a 8, d’estate i bicchieri dovrebbero arrivare a 8/10. Per quanto riguarda gli alimenti, gli italiani introducono mediamente tramite essi circa 1200 ml di acqua al giorno, ma d’estate bisognerebbe arrivare almeno a 1600/1700 millilitri quotidiani.

E allora cosa preferire per combattere il caldo estivo? Compriamo e mangiamo anguria e melone e tanta frutta in generale, verdure, succhi di frutta, yogurt, sorbetti, gelati e ghiaccioli, stando attenti ovviamente a non eccedere per via degli zuccheri che contengono. Sì alle verdure preparate in tutti i modi, anche nascoste nei piatti, se a qualcuno non dovessero essere di troppo gradimento, come ai bambini ad esempio.

Conclude Barichella:

avere un’idratazione adeguata oltre a garantirci uno stato di benessere generale e a favorire l’eliminazione delle tossine, evita tutti i problemi che la disidratazione comporta: da problemi semplici, ma fastidiosi, come la stipsi, a problemi più importanti, come lo stato confusionale che può comparire più facilmente nei periodi caldi e nelle persone anziane.

Non sottovalutiamo dunque l’importanza dell’acqua, soprattutto quando il caldo diventa troppo e il nostro corpo ne ha un grande bisogno. Beviamone tanta e integriamo il tutto con i giusti alimenti: mangiare i cibi ricchi di liquidi darà un senso di benessere generale che aiuterà ad affrontare al meglio l’estate.