Abbinare i colori di pareti e mobili è una delle sfide più ardue per tutti coloro che si pongono come obiettivo quello di riqualificare, rinnovare o allestire per la prima volta l’appartamento. A fare da padrone, in questo caso, sono l’occhio e il gusto personale; tuttavia, per non sbagliare ed abbinare i colori delle pareti e mobili, sono necessarie delle piccole regole di stile che permettano di non cadere in errore.

I rischi, infatti, sono principalmente due: quello di avere paura di osare, e quindi scegliere abbinamenti molto piatti, banali, che non esaltano né mobili né pareti, o quello di esagerare con i colori e con l’azzardo negli accostamenti, creando un effetto sgradevole o kitsch.

Ecco 5 consigli per abbinare i colori di pareti e mobili e per riuscire ad esprimere al meglio tutta la propria creatività.

  1. Lo stile. Il primo dei consigli da tenere a mente quando ci si chiede come abbinare i colori di pareti e mobili è di individuare il proprio stile di riferimento e fare diventare questo il vero fulcro di tutta la creatività. Infatti, se si opta per uno stile tipicamente urban, le pareti potranno avere un color grigio ed i complementi di arredo richiameranno le sfumature del marrone e del nero, per rispettare le tonalità delle metropoli.
  2. I contrasti. Fondamentale, per abbinare i colori di pareti e mobili, è pensare a non caricare in maniera troppo aggressiva gli spazi. Infatti è possibile creare contrasti tra pareti e mobili, giocando sulla possibilità di sviluppare effetti visivi che però rimangano sempre piacevoli alla vista. Ad esempio, se si opta per un parete molto scura, si può spezzare con complementi di arredo colorati e dinamici, che non soffochino l’ambiente.
  3. I materiali. Anche i materiali influiscono sulle decisioni da prendere quando bisogna abbinare i colori di pareti e mobili. Specialmente per tutti coloro che optano per una carta da parati, il consiglio è quello di non mescolare troppo colori ed effetti. La carta da parati effetto marmo, per esempio, potrà essere bene abbinata con mobili celesti o crema.
  4. Le forme. Anche le forme contano quando ci si chiede come abbinare i colori di pareti e mobili. Questo perché, specialmente se si decide di colorare le pareti con fantasie particolari, l’arredamento dovrà essere capace di mantenere  un certo equilibrio nell’insieme. Ad esempio, se si gioca con una verniciatura optical, i complementi dovranno essere molto minimali, per non andare a rovinare il gioco visivo scelto.
  5. I dettagli. Infine, soprattutto per pareti dalle tonalità neutre o molto chiare, il consiglio è quello di abbinare mobili scuri, più decisi, che creino il giusto dialogo tra spazi, superfici e abitanti. In questo modo si possono creare dei veri e propri punti focali all’interno della stanza, che diventano dettagli preziosi e indimenticabili.