Abbinare i tronchetti con le gonne non è facile. Questo modello di stivali (chiamato ankle boots), infatti, terminando alle caviglie tende ad appesantire la figura e ad accorciare visivamente le gambe. Va da sé che, nel caso madre natura ci abbia donate un corpo esile e gambe lunghissime, che gli stivali siano corti alle caviglie o lunghi fin sopra al ginocchio non ci riguarda.

Per tutte le altre, invece, è bene seguire delle semplici regole che permettono di abbinare i tronchetti con le gonne, sia lunghe che corte, oltre che con i pantaloni.

  • Esistono diversi tipi di trochetti: il modello largo alla caviglia e senza tacco, quello scollato sotto il malleolo col tacco, il modello Beatles, con la banda laterale elastica, quelli di altezza diversa davanti e dietro.
  • Il modello largo senza tacco dovrebbe essere scartato a prescindere, perché difficilmente dona a una gamba che non sia quella di Naomi Campbell; meglio, invece, quello scollato al malleolo, che si sposa con quasi tutte le gonne.
  • Se le gambe non sono molto sottili, è preferibile optare per un paio di calze dello stesso colore delle scarpe.
  • Una gonna morbida leggermente svasata o a ruota si abbina meglio ai tronchetti rispetto a una gonna a matita o a tubo.
  • Le più giovani, che amano uno stile frizzante, possono abbinare i tronchetti alle minigonne. Quelle in jeans si prestano agli ankle boot in pelle nera e con forme biker, se coordinati con felpe stampate e giacche di pelle.
  • I tubini aderenti si sposano con tronchetti sofisticati con tacco stiletto, mentre le gonne alla caviglia eleganti o in stile gitano preferiscono un abbinamento con tronchetti dalla zeppa alta, in grado così di slanciare la figura.
  • Con una gonna corta e un cappotto più lungo, è meglio abbinare tronchetti in sfumature simili ad almeno uno dei capi indossati, preferendo sempre modelli dalla struttura lineare.