Il cappotto cammello rappresenta nel guardaroba un intramontabile, un must da indossare ogni anno in maniera diversa a seconda degli abbinamenti di tendenza per la moda autunno inverno. Che sia corto, lungo, a vestaglia o doppiopetto, il cappotto cammello ha ottenuto tanto favore sin dalla sua prima apparizione grazie alla sua versatilità, capace come è di adattarsi alla perfezione a occasioni diverse, più o meno formali, e grazie al caldo che regala anche nelle giornate di inverno più fredde.

Fece il suo debutto alle Olimpiadi di Londra, nel 1908, per diventare poi parte della divisa del perfetto seduttore degli anni Sessanta: da Alain Delon a Marlon Brando, che lo esibisce con lasciva nonchalance nelle scene più hot di “Ultimo tango a Parigi“, i più celebri sex symbol dell’epoca ne avevano uno. Altrettanto affezionate al cappotto di cammello erano le attrici più sensuali dell’epoca, da Florinda Bolkan a Faye Dunaway, passando per l’indimenticabile Silvana Mangano di “Teorema” (scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini, con i costumi realizzati da Marcella De Marchis).

Oggi è tornato in auge in tutto il suo splendore fra accenti ladylike e spunti decisamente contemporanei. Il modello must have? Il 101801, Icon Coat di Max Mara, creato nel 1981 dalla stilista d’alta moda Anne-Marie Beretta: inconfondibile linea over, maniche a kimono e chiusura doppiopetto, è in lana e cachemire, rifinito con cintura abbinata e fodera interna personalizzata arricchita da una etichetta che racconta la storia del timeless coat per eccellenza.

Quest’anno sono state molte le case di moda e i brand low cost che hanno realizzato almeno un modello di cappotto di cammello. Scopriamo insieme come abbinarlo.

Galleria di immagini: Il cappotto cammello, le foto

  • Il modello a vestaglia si abbina facilmente con dei pantaloni classici o una gonna a matita.
  • Il modello sfiancato, o da stringere in vita con una cintura, si indossa preferibilmente la sera, con un abito di seta e un paio di décolleté.
  • Il modello lungo è perfetto con la gonna plissé e le sneakers per dare al proprio stile il giusto mix di retrò e contemporaneo.
  • Il taglio classico è il più indicato per i completi giacca o gli abiti.
  • Le amanti dello street style possono abbinare il cappotto cammello ai leggings di pelle e alle sneakers per un outfit giornaliero o, per andare al lavoro, ai jeans e una camicia bianca.
  • Chi predilige uno stile sportivo può abbinare una maglia rossa su un jeans per ottenere un aspetto sportivo ma curato.
  • In un’occasione più elegante, il capotto cammello si sposa perfettamente con un bell’abito del colore preferito e con décolleté con il tacco molto alto per slanciare la figura.
  • La tonalità cammello si adatta facilmente ad ogni colore. Per un incontro di lavoro, dove generalmente si richiede un abbigliamento più consono all’occasione, si può abbinare il cappotto di colore cammello con un completo marrone, adattando un sotto giacca dello stesso colore del capotto.
  • Per quanto riguarda gli accessori, meglio non eccedere, prediligendo una borsa nera o una color pastello.