Come abbronzarsi in gravidanza? Prendere il sole col pancione, infatti, è possibile senza problemi, anche se è necessario rispettare qualche semplice regola, a partire dalla scelta dei solari e dei prodotti da utilizzare.

Durante i mesi di attesa, infatti, la pelle di una donna può risultare più delicata e maggiormente esposta al rischio di spiacevoli macchie e scottature: se dunque è sempre una buona regola proteggere il corpo dagli effetti dei raggi UVA e UVB, in gravidanza diventa un diktat assoluto.

Non solo, durante l’attesa la pelle tende a modificarsi: le cellule melanocitarie sono infatti stimolate a produrre più melanina come conseguenza dei cambiamenti ormonali; non è dunque raro che alcune parti del corpo, come la zona che va dal pube all’ombelico e le aureole, tendano a scurirsi.

Detto questo, ecco alcune regole base per capire come abbronzarsi in gravidanza e scegliere al meglio l’abbronzante e le creme solari da usare col pancione.

  • Creme solari corpo. Per il corpo è bene utilizzare un filtro solare adatto al proprio fototipo. Meglio inoltre scegliere creme solari che non contengano agenti aggressivi e magari senza un’eccessiva profumazione che potrebbe risultare fastidiosa, dato il super-olfatto che sviluppano in gravidanza le future mamme. La crema va applicata prima di andare in spiaggia e l’applicazione va ripetuta almeno ogni 2/3 ore. Inoltre, è importante non esporsi al sole nelle ore più calde, ovvero dalle 11 alle 16, per evitare non solo scottature ma anche colpi di calore.
  • Per il viso. Discorso a parte merita la pelle del viso che in gravidanza richiede un’attenzione particolare, ovvero l’utilizzo di un fattore di protezione molto alto. I cambiamenti ormonali tipici della dolce attesa, infatti, possono provocare la comparsa di macchie scure sul volto: è quello che viene chiamato cloasma gravidico e che può peggiorare con l’esposizione al sole. In genere le macchie tendono a sparire da sé dopo il parto, in alternativa è sempre possibile affidarsi a un esperto per chiedere un parere.
  • Autoabbronzanti. Sono molte le future mamme che si chiedono se è possibile utilizzare l’autoabbronzante anche in gravidanza. Ebbene, di fatto il suo utilizzo non è vietato, anche se è sempre opportuno osservare qualche piccola regola: scegliere per esempio prodotti con basso rischio allergenico e testare su una piccola parte del corpo prima di procedere con l’applicazione totale.
  • L’idea in più. Per prendere il sole col pancione, oltre alle creme protettive, può essere una buona idea tenere a portata di mano un’acqua termale spray da vaporizzare sul corpo: in questo modo la pelle verrà subito re-idratata e la futura mamma potrà contare su una piacevole sensazione di freschezza.