Sapere come apparecchiare la tavola a Pasqua è fondamentale per la riuscita di questa festa che raccoglie famiglia e amici intorno al tavolo per celebrare la giornata e stare insieme.

L’impostazione di una bella tavola non è complicata e non richiede di spendere una fortuna in stoviglie costose o decorazioni. I colori di Pasqua sono puliti, freschi e in generale preferiscono le tonalità pastello. Le decorazioni possono essere anche semplici eppure apprezzate come fiori freschi e uova colorate.

Ecco, allora, qualche consiglio su come apparecchiare la tavola a Pasqua.

  • Biancheria da tavola. La tovaglia è il punto di partenza per una bella tavola. Scegliete il vostro colore preferito, escludendo quelli troppo cupi, a patto di coordinare i tovaglioli. I colori pastello, come accennato, sono i più tradizionali quando si parla di Pasqua, e si abbinano anche bene tra loro:  giallo, verde, lilla, senza dimenticare quelli che per Pantone sono i colori del 2016 anche nell’arredamento, Rosa Quarzo e Azzurro Serenity. Evitate una tovaglia con disegni troppo elaborati e particolari per non sovraccaricare la vista, specialmente se il tavolo è apparecchiato per meno di sei persone. Potete anche utilizzare delle tovagliette americane in tema, colorate, su una tovaglia bianca, e poi mettere il tovagliolo con portatovagliolo al centro del piatto.
  • Piatti e bicchieri. Per rendere la tavola più colorata e meno formale, potete evitare di utilizzare lo stesso servizio di piatti ma sceglierli a contrasto oppure con colori coordinati. Se inizialmente servirete una zuppa o un’insalata, vista la stagione calda alle porte, posizionando il tovagliolo a sinistra del piatto. Prima di servire il dessert meglio liberare il tavolo di tutto ciò che non serve più, come piatti usati e pane. Anche i bicchieri potrebbero essere di servizi diversi, l’importante è che il commensale non si trovi nell’imbarazzo di non capire quale sia quello per l’acqua, per il vino (o i vini) o le bollicine. Fette di limone e arancia o fiori commestibili congelati in cubetti di ghiaccio nei bicchieri d’acqua potrebbero essere l’idea per un tocco di eleganza in più, specialmente se sono previsti cocktail e bibite.
  • Posate. Una bella tavola non deve essere rovinata da una serie confusa e infinita di forchette, cucchiai e coltelli. Basteranno un forchetta insalata, una per il primo, una per il secondo e un coltello. Le forchette vanno alla sinistra del piatto, con quella da insalata posizionata esternamente, il coltello a destra, insieme al cucchiaio se c’è una zuppa in menu.