Capire come asciugare la frangia non è così facile, in quanto esistono tanti tipi di frangia, di asciugature e di capelli, mossi o lisci, fini o spessi: in questo articolo vedremo come asciugare una frangia laterale o il ciuffo, come lisciarla bene, come renderla liscia senza piastra, come ottenere una bella frangia piatta, una piega frangia laterale e quale spazzola per frangia utilizzare.

La frangia è molto in voga sia tra i tagli dell’estate che tra le proposte di tendenza per il prossimo autunno inverno, per questo tutte quelle che vogliono puntare su questo dettaglio devono sapere come gestirlo al meglio, partendo naturalmente dai consigli del proprio parrucchiere di fiducia.

Importante, naturalmente, che frangia sia scelta in base al tipo di viso: quella lunga e portata lateralmente sta bene un po’ a tutte; quella dritta e liscia, bombata sulla fronte, sta meglio con visi ovali e rettangolari e fronti alte; quella corta sta bene ai visi tondi e si può portare anche con una fronte bassa. Molto in voga la frangia con scriminatura centrale, che sta bene a tutte le forme di viso, tranne a quelle troppo squadrate.

Vediamo, allora, tutto quello che c’è da sapere su come asciugare la frangia.

Come asciugare frangia laterale

Partendo dai capelli bagnati, una volta individuata la zona della frangia da spostare di lato, utilizzate una spazzola piatta e larga con il phon: passate il phon lungo la frangia scorrendo dalle radici alle punte contemporaneamente con la spazzola, passandola sia sopra che sotto e spazzolando anche in altre direzioni il ciuffo (verso il basso e da lato opposto), affinché non risulti troppo piatto.

Come lisciare bene la frangia

Per avere una frangia liscia perfetta è importante utilizzare un buon prodotto per lo styling. Dopo aver lavato i capelli, tamponate delicatamente i capelli, individuate la frangia, passate un prodotto lisciante e prendete una spazzola piatta. Passate phon e spazzola sopra e sotto la frangia, finché non sarà asciutta. Se l’aria è molto umida fissate con un po’ di lacca per un risultato più duraturo.

Come fare la frangia liscia senza piastra

Come accennato, per fare la frangia liscia senza piastra basta un po’ di manualità con phon e spazzola piatta. Se, infatti, da un lato passare sulla frangetta la piastra è il metodo più veloce per lisciarla, dall’altro questo modo potrebbe schiacciare troppo i capelli, facendo perdere loro volume e movimento. In particolar modo, è sconsigliato l’utilizzo della piastra per lisciare la frangia di chi ha i capelli mossi, perché darebbe vita a una differenza evidente tra la frangia e il resto della chioma.

Come asciugare frangia piatta

Per una frangia piatta, o ultra piatta: dopo aver tamponato i capelli lavati, passato un prodotto lisciante e asciugato con phon e spazzola piatta, utilizzate una piastra per capelli, dividendo la frangia in quattro ciocche e scorrendo dalle radici alle punte. Utilizzate un prodotto fissante o, se necessario, anti-crespo.

Spazzola per frangia

Per una frangia piatta, come abbiamo visto, l’ideale è utilizzare una grande spazzola rettangolare e piatta. Le spazzole tonde, invece, che vengono spesso utilizzate per questo scopo, creano delle spinte voluminose alla radice e danno vita a una frangia più bombata, dall’effetto anni Ottanta.

Piega frangia laterale

Per una piega della frangia laterale, occorre un po’ più di maestria nell’utilizzo del phon o della piastra. Per dare vita a una frangia piegata, e non dritta, infatti, è importante effettuare una rotazione della frangetta, o con la piastra o insistendo con il phon e la spazzola tonda, girando i capelli nel punto desiderato per dare l’effetto della piega.