Attivare il metabolismo è una delle chiavi per stare in salute e mantenersi in forma.

Per metabolismo si intende l’insieme dei fenomeni biologici e delle reazioni chimiche che hanno luogo nelle cellule: l’organismo trae l’energia di cui necessita dagli alimenti, che una volta ingeriti vengono trasformati in sostanze più semplici (proteine, lipidi, carboidrati), sviluppano calore e producono energia. Il dispendio energetico misura la differenza tra l’energia in entrata e quella in uscita dall’organismo.

Per accelerare il metabolismo, si hanno a disposizione due strade: da una parte bisogna incrementare il dispendio energetico; dall’altra si può seguire un regime alimentare idoneo.

Una delle regole più importanti da seguire è non saltare mai la colazione, soprattutto in inverno, perché non mangiare durante le prime ore della giornata si traduce in un messaggio deleterio per il proprio metabolismo, vale a dire quel processo attraverso cui il corpo brucia e costruisce le calorie, in modo da riuscire a soddisfare i suoi bisogni vitali: l’organismo, infatti, non ingerendo alimenti si mette sulla difensiva e rallenta questo processo in modo da avere a disposizione per più tempo di una riserva calorica.

Una ricerca dell’Università del Minnesota, condotta su un campione di 2000 persone in età attiva e tenute sotto osservazione per 5 anni, ha dimostrato che il gruppo di quelli che saltavano la prima colazione (il 25% del campione, tra cui soprattutto ragazze che speravano così di non ingrassare) ha subito un aumento medio di 2-3 chili in più rispetto agli altri.

Non solo, alcuni studi scientifici hanno dimostrato che è più facile perdere peso mangiando una buona colazione, un pranzo e una cena leggera, preferibilmente quattro ore prima di andare a letto.

Vediamo allora come si dovrebbe comporre una colazione sana ed equilibrata.

  • La colazione in inverno dovrebbe includere vari cibi, sempre e possibilmente freschi e di stagione, che sono gli alimenti più ricchi di vitamine e minerali.
  • Se è sconsigliato scendere sotto le 1200 calorie quotidiane, poiché una quantità inferiore non è sufficiente a sostenere il metabolismo basale (cioè il minimo dispendio energetico necessario a mantenere le funzioni vitali e lo stato di veglia), è altrettanto controproducente non ingerire almeno 240 calorie durante la colazione, vale a dire il 20%- 25% delle calorie giornaliere.
  • Uno studio pubblicato su “The American Journal of Clinical Nutrition ed effettuato dai ricercatori dell’Università del Missouri ha evidenziato l’importanza di ingerire proteine già dal mattino. Via libera quindi a una colazione ricca e variegata, sia in estate che in inverno.
  • Anche l’acqua è un elemento fondamentale: se il corpo è disidratato non lavora a sufficienza e il metabolismo rallenta. Quindi, anche per tener sveglio e attivo il proprio metabolismo, bere è di fondamentale importanza.
  • Una buona colazione in inverno dovrebbe iniziare con una spremuta di arance fresche. Gli agrumi, infatti, sono ricchi non solo di vitamine ma anche di fibre, che stimolano il senso di sazietà e aiutano il lavoro dell’intestino.
  • Aggiungere Actimel alla colazione è un altro valido aiuto. Si tratta di un latte fermentato che contiene in ogni bottiglietta, oltre ai normali fermenti dello yogurt, più di 10 miliardi di fermenti L. casei Danone, i fermenti esclusivi selezionati da Danone Research, il centro di ricerca Danone, che hanno dimostrato in numerosi studi clinici di avere tutti i requisiti per essere definito “probiotico” e quindi, come tutti i probiotici, favoriscono l’equilibrio della flora intestinale. Oltre ai fermenti L. casei Danone, Actimel contiene Vitamina B6, che aiuta la normale funzione del sistema immunitario e a ridurre il senso di stanchezza, e la Vitamina D, anch’essa di supporto al sistema immunitario. Bere Actimel tutte le mattine è una buona abitudine all’interno di uno stile di vita sano e di una alimentazione varia ed equilibrata. Actimel è un prodotto per tutta la famiglia disponibile in 10 gusti deliziosi (tra cui fragola, frutti di bosco, multifrutti, pesca e pappa reale, agrumi, ciliegia), dei quali tre (bianco, fragola, ananas) senza grassi. Per i più piccoli, è possibile scegliere tra Actikids fragola, Actikids fragola e banana e Actikids vaniglia.
  • È importante non trascurare i carboidrati che, essendo una fonte di energia, permettono di avere un buon rendimento nella prima fase della giornata. Allora, allo yogurt (che può essere scelto anche nelle sue varianti vegetali, al riso e alla soia) si può abbinare un cucchiaio di fiocchi di riso, muesli o di cereali integrali, facendo attenzione a non esagerare con le dosi.
  • Non devono mancare due fette biscottate integrali o ai cereali o una fetta di pane integrale, con un cucchiaio di marmellata, di miele o di ricotta (che a fronte di un basso contenuto calorico fornisce una dose elevata di proteine).
  • In alternativa al caffè espresso, si può optare per il tè verde o il tè bianco, che garantiscono un’azione disintossicante e drenante.