Avere cura di sé vuol dire dare il giusto spazio al benessere sia fisico che mentale e avere il giusto approccio nei confronti della vita. Si tratta quindi, più che di una serie di azioni, di un atteggiamento, di uno stile di vita, che va seguito sempre, indipendentemente dallo stato del momento.

Prendersi cura del proprio corpo e della propria mente è un’arte che prima si impara e più darà risultati intensi e prolungati nel tempo. Si tratta infatti di un insieme di accorgimenti che vanno da una corretta alimentazione, allo spazio per l’esercizio fisico, passando per il coltivare i propri hobby e dedicarsi del tempo anche solo per un massaggio o la lettura di un buon libro in solitudine.

Cosa fare dunque? Se si parla di cura del corpo la strategia giusta prevede un mix tra creme idratanti per mantenere fresca la pelle, massaggi per combattere la cellulite, stretching la mattina per sentirsi subito più cariche di energia, due o tre volte alla settimana di allenamento in palestra per mantenersi toniche e divertirsi, una seduta al mese in una spa per un trattamento specifico e la giusta attenzione quotidiana per l’igiene intima e personale magari scegliendo prodotti naturali e che rispettino l’ambiente.

Un’alimentazione sana ed equilibrata costituisce poi il giusto coronamento a tutte queste attenzioni dedicate al corpo. Via libera a cibi quanto più freschi e di stagione possibile, meglio frutta, verdura e cereali integrali e ridurre invece il consumo di alimenti troppo elaborati, grassi e confezionati. Bere molta acqua ogni giorno e limitare le bevande alcoliche ai momenti di socializzazione in cui fa sempre piacere fare un brindisi in compagnia.

A proposito di socializzare ecco un altro punto importante del prendersi cura di sé stesse da un punto di vista però più psicologico che fisico. Il benessere è infatti il risultato di un equilibrio tra il corpo e la mente ecco perché è necessario ritagliarsi degli spazi per coltivare le proprie passioni o anche solo per uscire a prendere un aperitivo con un’amica.

Troppo spesso infatti le donne, strette tra esigenze familiari e lavorative tendono a mettersi all’ultimo posto nella scala delle priorità e a lungo andare le frustrazioni represse tendono a esplodere, a volte attraverso delle patologie fisiche, altre con esaurimento nervoso e iperstress.

In conclusione, prendersi cura di sé significa amarsi e dedicarsi le giuste attenzioni quotidiane per far sì che la vita sia un percorso verso la serenità del presente piuttosto che la rincorsa a obiettivi irraggiungibili o non veramente sentiti.