Sapere come bruciare calorie camminando è uno dei modi migliori per perdere peso e tenersi in forma senza ricorrere a metodi drastici o senza dover per forza recarsi in palestra per un allenamento, per degli esercizi fitness o lezioni con un istruttore.

Camminare, infatti, è un’attività fisica molto consigliata in alternativa allo sport, adatta a tutti e che si può praticare nei ritagli di tempo, da soli o insieme al partner. Una passeggiata si può inserire poi con facilità tra gli impegni quotidiani, basta scegliere di andare a piedi al lavoro o di percorrere almeno un tratto di strada camminando, scendendo qualche fermata prima dall’autobus oppure parcheggiando la macchina un po’ più lontano del solito.

Tra i benefici del camminare con costanza e di farlo cercando di bruciare più calorie possibile non c’è solo la perdita di peso, ma anche la riduzione dell’incidenza delle malattie cardiache, l’attivazione di tutti muscoli, l’aumento delle difese immunitarie, il miglioramento della postura e dei problemi alla schiena.

Vediamo, allora, come bruciare calorie camminando.

  • Usare braccia. Aggiungere a quello delle gambe anche un vigoroso movimento alternato delle braccia aiuta a bruciare calorie, a bruciarne di più e anche più in fretta.
  • Procedere a passi piccoli. Il modo migliore per aumentare la velocità e dunque per bruciare calorie è quello di fare passi piccoli, veloci, ravvicinati. Potete alternare momenti di camminata veloce e a passi piccoli a momenti di recupero con passi più lenti, lunghi e ben distesi, quando siete troppo stanche.
  • Utilizzare i bastoni da nordic walking. I bastoni da trekking, da camminata o da nordic walking, sono l’ideale per bruciare addirittura il 20% delle calorie in più grazie al movimento di busto e gambe. Portateli – alternandoli alle gambe – dietro la schiena a 45° e riportateli in avanti per accompagnare i passi.
  • Fissare obiettivi visibili. Per dare uno sprint alla vostra camminata fissate obiettivi visibili all’orizzonte come un semaforo, una panchina, un albero, e accelerate fino a raggiungerli. Poi recuperate con un tratto di passi più lenti.
  • Comprare le scarpe adatte. Le scarpe adatte alla camminata sono un investimento molto utile, perché permettono un corretto movimento del piede aumentando flessibilità e ammortizzamento.
  • Stare ben dritti. Quando il corpo è allineato, i muscoli della schiena e i glutei sono in grado di lavorare al meglio, quindi si cammina più velocemente e si bruciano più calorie. Puntate in alto con la testa, tenendo la spina dorsale dritta e le orecchie e le spalle allineate sopra i fianchi.
  • Evitare pendenze eccessive. Le salite che “rompono il fiato” non sono necessarie per bruciare calorie: meglio prediligere una pendenza moderata e percorrerla a velocità costante fino alla fine che doversi fermare a metà perché il lavoro è superiore alle attuali capacità fisiche.
  • Aumentare la frequenza. Indossare un cardiofrequenzimetro può essere utile per un allenamento mirato: darà una spinta se si sta rallentando troppo, ma consiglierà anche di rallentare se necessario.