Prendere peso quando si aspetta un bambino, si sa, è assolutamente normale, questo, però, non significa affatto che non si possa capire come bruciare calorie in gravidanza, anzi.

Se la gestazione non è problematica, fare del movimento fisico può senz’altro aiutare a non accumulare più chili di quelli che la gravidanza comporta di per sé e a mantenersi in salute.

Non accumulare troppo peso in eccesso nei nove mesi di gestazione può voler dire anche, e soprattutto, che una volta nato il bambino, sarà senz’altro più facile tornare in forma. Ma come fare per bruciare calorie in gravidanza? Ecco alcuni suggerimenti.

Come bruciare calorie in gravidanza: esercizio fisico

Per sbarazzarsi delle calorie in eccesso, anche in gravidanza, la soluzione migliore resta quella di fare del sano e costante esercizio fisico. Dato il momento particolare, l’attività fisica deve essere svolta senza esagerare e prestando particolare attenzione. Basta fare della ginnastica dolce o anche soltanto una lunga passeggiata giornaliera, stando attente a non stancarsi troppo. Il consiglio principale è quello di ascoltare il proprio corpo per poter capire quand’è il momento per riposarsi e quand’è il momento per poter svolgere una blanda attività fisica che faccia bruciare calorie e mantenere in forma. La gravidanza, d’altra parte, può essere sì un momento delicato ma non deve certo costringere la donna ad interrompere l’attività fisica.

Esercizi da fare

Gli esercizi principalmente suggeriti alle donne in stato di gravidanza sono quelli dello yoga. Tale disciplina, oltre a permettere di bruciare calorie, consente di distendere la mente e di essere più rilassate, anche in vista del parto. Il consiglio è quello di affidarsi a corsi per donne in stato di gravidanza: sarà l’istruttore o l’istruttrice a suggerire quali possano essere i migliori esercizi da fare quando si aspetta un bambino. Stesso discorso vale anche per gli esercizi di aerobica: meglio affidarsi a corsi appositamente preparati da personale qualificato, dopo aver avuto l’eventuale ok anche da parte del medico. L’attività fisica può infatti variare in base allo stato della gravidanza e al mese di gestazione.

Per coloro che desiderano allenarsi anche a casa propria, invece, ecco alcuni esercizi semplici da svolgere con regolarità (oltre alla camminata).

  • Con le gambe leggermente divaricate, si inizia a scendere con la testa verso il pavimento, piegandosi lentamente. Senza esagerare, quando si pensa che sia sufficiente, si torna su piano piano.
  • In posizione quattro zampe, inspirare e curvare il corpo verso il basso. Quando si espira il corpo compie un movimento contrario e la schiena si curva verso l’alto.
  • Sedute su una sedia, mani poggiate con i palmi in modo che le braccia siano tese in verticale, sollevare prima una gamba, poi farla scendere e poi sollevare l’altra. I movimenti devono essere lenti e non troppo bruschi. Le gambe possono essere sollevate anche assieme.
  • Nella stessa posizione è possibile allenare anche le braccia e il dorso. Sollevare un braccio, tenderlo per bene e quindi piegarsi leggermente di lato. Tornare in posizione dritta con la schiena e quindi ripetere con l’altro braccio.