Perdere peso è solo una buona ragione per allenarsi con costanza, in palestra, a casa propria o all’aria aperta. Di solito, gli esperti consigliano un allenamento che va dai 30 ai 50 minuti al giorno per cinque giorni alla settimana. Ma cosa succede a coloro che sono troppo diligenti negli allenamenti, sforando il limite giornaliero?

Una delle conseguenze inequivocabili dell’allenarsi troppo è l’infiammazione costante dei muscoli. Chi non dà tempo ai propri muscoli di riprendersi dallo stress dell'{#allenamento} non riuscirà a renderli più forti di prima eseguendo troppi esercizi. Questa situazione può anche verificarsi quando l’allenamento è associato a uno stile di vita poco sano, ad esempio un {#lavoro} stressante che non prevede un adeguato riposo.

Chi è convinto che senza dolore non si ottengono risultati si sbaglia di grosso: sforzare un tendine infiammato o eseguire esercizi nonostante uno stiramento è seriamente rischioso per la propria {#salute}. Qualsiasi istruttore, a queste condizioni, consiglierebbe una visita da un fisioterapista. Uno specialista, poi, potrebbe valutare quali esercizi eseguire nel periodo di terapia e quali evitare.

Oltre a essere associato all’amore e ai sentimenti, il cuore ci parla anche dal punto di vista fisico: il battito cardiaco, infatti, dà importanti informazioni sullo stato del nostro allenamento. Se questo dovesse essere troppo veloce, superando i 65-80 battiti al minuto, significa che il fisico è sotto stress e non regge ritmi di allenamento tanto elevati.

Troppi sbadigli? Vi sentite sempre stanchi? Probabilmente è colpa dell’eccessivo allenamento: invece di restituirvi energia e migliorare la qualità del riposo, gli esercizi stancano il vostro fisico al punto da sentirsi sempre spossati, anche durante le ore diurne. Così come la presenza di eccessivi mal di testa, che di solito sono causati dall’eccessiva disidratazione.

Raffreddore e febbre sono piccoli campanelli d’allarme per farci capire che il nostro sistema immunitario è stanco: come muscoli e tendini, anche le nostre difese vengono intaccate con il troppo allenarsi. La causa principale è la mancanza di un adeguato riposo, che incide sul sistema immunitario rendendoci più esposti ai virus dell’influenza.

Il peggioramento delle performance e della qualità dell’allenamento sono un sintomo da non sottovalutare: allenandoci troppo, infatti, non acquistiamo la giusta carica per svolgere gli esercizi ma rischiamo solo di non avere tempo per riprendere fiato tra una serie e l’altra. Il risultato è rischiare che l’allenamento non sortisca alla perfezione gli effetti desiderati, come la perdita di peso.

Infine, attenzione agli sbalzi di umore: se la percezione del proprio stato emotivo passa troppo velocemente dalla felicità alla depressione è bene sospendere gli allenamenti per un breve periodo e magari consultare uno specialista.

Fonte: Fitsugar