Il senso di insoddisfazione in una relazione sentimentale, nella stragrande maggioranza dei casi, dipende dall’indecisione di uno dei partner sul continuare o meno una storia, ormai logora e spenta. Si teme infatti di ferire il partner, mentre altre volte si considera il rischio di aver preso decisioni affrettate.

Come fare per capire se è giunto il momento di lasciarsi e cercare qualcosa di diverso? Innanzitutto bisogna fare luce sui sentimenti che si nutrono nei confronti del compagno. Bisogna domandarsi se esiste ancora un briciolo di affetto, amore e passione all’interno della coppia.

Galleria di immagini: litigi di coppia

Inoltre, è importante capire quanto il partner sia attraente ai propri occhi: nonostante il sesso passi spesso in secondo piano, è molto importante per tenere vivo un rapporto sentimentale. Un sentimento importante è l’ammirazione: bisogna assicurarsi che ci sia stima reciproca con il partner, in modo da valutare qual è l’idea che il proprio compagno si è fatto della relazione.

La fiducia è uno degli “ingredienti” fondamentali nel rapporto: se manca, la relazione è destinata a terminare prima o poi. Per questo motivo è necessario chiedersi se esiste ancora un legame con il partner e se ci si può ancora fidare dell’altro. Se in passato l’altro ha tradito la fiducia e non si è più disposti a concedergli una seconda chance, è meglio interrompere al più presto la relazione.

Una relazione deve essere più che soddisfacente sul piano sentimentale. Tuttavia, la perfezione non esiste quindi è molto comune avere dei momenti di sbandamento all’interno della coppia. Bisogna quindi chiedersi se si è soddisfatti della propria vita sentimentale almeno per il 60% delle volte.

Prima di cominciare una relazione, si cercano interessi e gusti comuni con il partner. Prima di interromperla è meglio ricordare quel periodo e tentare di utilizzare gli interessi comuni per ricostruire un rapporto.

Una relazione in cui ci sono stati in passato degli abusi psicologici, verbali o addirittura fisici va assolutamente conclusa il prima possibile e senza appello.

Infine, se uno dei due membri della coppia non riesce ad accettare l’altro e cerca disperatamente di cambiare il suo carattere è evidente che l’equilibrio della relazione prima o poi comincerà a vacillare: bisogna quindi valutare se interrompere o meno il rapporto sentimentale.