Non sapete ancora come caricare correttamente la lavastoviglie? Sappiate che sono davvero poche le donne che in realtà sono riuscite a trovare il modo di farlo al meglio. E questo nonostante la lunga esperienza che ormai maturata, dato la lavastoviglie è uno di quei elettrodomestici di cui si fa difficilmente a meno.

Noi però siamo riusciti a scoprire le mosse giuste per avere delle stoviglie più pulite, sprecando anche meno acqua e detersivo. Ecco come caricare correttamente la lavastoviglie.

  • Scegliere un buon detersivo, che sia liquido, in polvere o in pastiglie. In molte preferiscono quelli eco e in effetti non fanno male.
  • La lavastoviglie deve essere mantenuta pulita e per questo non si devono mai dimenticare sale e brillantante.
  • Prima di inserire le stoviglie togliete i residui di cibo con una spugnetta e passatele sotto l’acqua. Se poi notate che su piatti e soprattutto pentole sono rimasti dei fastidiosi fondi che sembrano quasi incollati, prendete una spatola e cercate di grattarli via.
  • Le stoviglie più grandi è preferibile metterle nella parte inferiore e le più piccole in quella superiore: così riuscirete a usare al meglio lo spazio ed eviterete che qualcosa rimanga incastrato nei bracci rotanti.
  • Per quanto riguarda le posate, ricordate che c’è l’apposito cestello per inserirle e che vanno messe con la punta verso il basso per evitare di farsi male.
  • Non mettere bicchieri o comunque oggetti di vetro troppo vicini tra di loro: il rischio, infatti, è ritrovarseli in mille frantumi.
  • Taglieri e utensili di legno sarebbero da lavare a mano e non in lavastoviglie, perché potrebbero rovinarsi.
  • È sempre meglio evitare di sovrapporre le stoviglie, perché altrimenti il rischio è di ritrovarle sporche anche una volta finito il lavaggio. Se però non potete proprio farne a meno, cercate di metterle in modo che ci sia abbastanza spazio per fare passare un po’ di acqua.
  • Quanto finisce il lavaggio aspettate qualche minuto prima di svuotarla, in modo tale che il vapore si disperda e che le stoviglie si raffreddino.