La stagione più fredda dell’anno porta sempre con sé i primi malanni, influenze, raffreddori, virus. Come proteggersi e evitare di ammalarsi in inverno?

Tenersi alla larga da luoghi iperaffollati potrebbe essere il primo suggerimento per non ammalarsi. Feste, ambienti chiusi come cinema e teatri, ma anche aerei e treni sono ricettacoli di batteri e germi che vengono facilmente veicolati da una persona all’altra e in mancanza di sufficienti fonti di aerazione trovano terreno fertile su cui attecchire.

Ma se non volete rinunciare a una sana vita sociale c’è un altro rimedio. Le capsule di olio di pesce riducono del 20% lo stress e gli stati di ansia colpevoli di abbassare le difese immunitarie. Esistono poi degli appositi vaccini antinfluenzali che devono essere fatti con 2 settimane di anticipo rispetto all’inizio della stagione invernale per ottimizzare i risultati.

Anche la pelle soffre di più durante l'{#inverno} a causa del freddo e per i livelli elevati di stress che innalzano il tasso di cortisolo, il quale abbassa le difese immunitarie e diminuisce la sintesi di collagene con effetti disastrosi sulla cute.

La mancanza di sonno inoltre contribuisce a rendere la pelle stanca e opaca. Rimedio: riducete lo stress e facilitate il sonno regalandovi un buon bagno caldo rilassante di almeno 10 minuti. Applicate poi una crema altamente idratante su tutta la pelle e ovviamente bevete tanta acqua.

L’inverno è la stagione del Natale, con i suoi splendidi alberi decorati a festa. Ma forse non tutti sanno che sia la pianta che le decorazioni utilizzate possono causare reazioni allergiche e asma. Alcuni sono allergici alla resina prodotta dagli abeti, ma anche la carta riciclata usata per alcune decorazioni così come il fumo di alcune candele natalizie, o il poutpourri usato per profumare gli ambienti, possono risultare dannosi.

Rimedio: salvate le foreste e scegliete un albero artificiale. Ce ne sono alcuni di veramente belli, mantenete le decorazioni ben chiuse in scatole di plastica e addobbate l’albero solo in prossimità dell’evento natalizio per tenere lontana la polvere. Comprate candele non profumate che sono meno irritanti ed evitate il poutpourri, in alternativa usate bastoncini di cannella per rendere l’ambiente caldo e profumato.

In inverno l’alimentazione è più ricca di grassi e questa può essere un ulteriore causa di malattia stagionale. Lo stomaco affaticato può ribellarsi con forme di gastrite e acidità molto fastidiose. Scegliete cibi più leggeri, cucinati alla griglia o al forno senza condimenti troppo elaborati e inserite una dose maggiore di fibre nella vostra dieta per mantenere attivo e sano l’intestino.

Esiste infine un’altra causa di malessere legata alla stagione invernale. Secondo alcune ricerche infatti i due terzi delle donne durante questa parte dell’anno si sentono più tristi e malinconiche. Sarà colpa delle giornate che si accorciano, della mancanza di luce e delle vacanza al mare ormai lontane, resta il fatto che molte donne con l’avvicinarsi della fine dell’anno si sentono più insicure e fragili.

Ricordatevi sempre di ciò che avete e non quello che vi manca. Trovate una attività che vi faccia sentire utili come impacchettare regali per qualcuno che soffre più di voi o scrivere bigliettini di auguri natalizi, e soprattutto progettate una breve vacanza per gennaio.

Fonte: Self.