Gli squat sono un tipo di esercizio fitness, da fare in palestra o comodamente a casa, che aiuta a tonificare tutta la parte inferiore del corpo e quindi a modellare quelli che per le donne costituiscono i punti critici: fianchi e glutei. Ecco quindi spiegato come eseguire questo allenamento e come fare gli squat a corpo libero, un tipo di esercizio che ci permette di lavorare sul corpo, modellandolo e tonificandolo. Gli squat a corpo libero sono particolarmente indicati per scolpire i glutei e le gambe, due zone che tendono ad accumulare grasso in eccesso e che per questo motivo richiedono particolare attenzione.

Eseguendo questi esercizi e controllando l’alimentazione, potrete ottenere enormi benefici, non solo sulla salute ma anche dal punto di vista estetico.

Cosa sono gli squat a corpo libero

Gli squat a corpo libero si definiscono così perché si eseguono senza l’ausilio di alcun attrezzo. In genere gli squat possono essere eseguiti utilizzando pesi, kettlebell, manubri, bilancieri oppure swiss ball. Svolgerli con attrezzi oppure a corpo libero è una scelta, così come è una scelta il fatto di svolgerli mixando entrambe le modalità.

Visto gli squat possono essere eseguiti anche a corpo libero, questa caratteristica fa di essi un tipo di esercizio ottimo da svolgere anche a casa, in qualunque momento si vogliano fare e anche senza disporre di alcun attrezzo.

Come fare gli squat a corpo libero

Sia che scegliate di dedicarvi agli squat con attrezzi, sia che scegliate di puntare sugli squat a corpo libero, è necessario eseguire questo esercizio nel modo corretto. Qui, però, ci occupiamo esclusivamente di squat a corpo libero e quindi adesso andremo a scoprire come poterli eseguire a regola d’arte.

La posizione di partenza vi vede in posizione eretta, con le gambe divaricate e i talloni ben ancorati al suolo. Dopo aver posizionato le braccia distese in avanti, all’altezza delle spalle, iniziate a scendere lentamente sulle ginocchia e poi a risalire altrettanto lentamente, mantenendo la schiena sempre ben dritta. Se siete all’inizio potete partire con 2 o 3 ripetizioni da 10.

Come fare gli squat a corpo libero: varianti

La modalità classica di esecuzione degli squat a corpo libero può essere svolta anche mantenendo le braccia in verticale, lungo i fianchi. Una terza variante prevede, invece, il sollevamento delle braccia distese in avanti durante il piegamento verso il basso e il ritorno delle braccia lungo i fianchi mentre risalite. Qualsiasi variante scegliate di eseguire, gli squat vi consentiranno sempre e comunque di allenare glutei e gambe, tonificandoli, modellandoli e aumentando la resistenza allo sforzo fisico. Prima di cominciare potete anche eseguire 5/10 minuti di stretching, per preparare i muscoli e scaldarli.