Fare la pulizia del viso regala una pelle pulita, morbida e idratata. Soprattutto con il cambio da una stagione all’altra è importante eliminare le cellule morte e preparare la cute ai nuovi agenti atmosferici che si andranno ad affrontare.

Durante l’estate, poi, aiuta a riacquistare un colorito sano, dopo il grigiore invernale, e a far tornare luminoso l’incarnato. Si può scegliere di fare la pulizia del viso in un centro estetico specializzato oppure sperimentarla fai da te a base di rimedi naturali e ecologici da scegliere tra i più adatti per la propria pelle.

Quello che serve è avere a disposizione del tempo per se stesse e seguire tutti i passaggi di questo facile vademecum su come fare la pulizia del viso.

  • La pelle va preparata al trattamento, eliminando sia il il make up sia le impurità superficiali con il latte detergente o l’olio di mandorle.
  • Una volta struccato bene il viso, è la volta del bagno di vapore per aprire i pori della pelle. Non avendo a disposizione lo strumento ad hoc professionale, è sufficiente utilizzare una pentola di acqua bollente a cui avvicinare il viso comprendo la testa con un asciugamano per 10-15 minuti. Per rendere più efficace l’azione del vapore si possono aggiungere all’acqua del bicarbonato, una bustina di camomilla o qualche goccia di tea tree oil.
  • Quando i pori saranno ben dilatati, si eliminano i punti neri con un movimento dal basso verso l’alto, senza schiacciarli direttamente con la punta delle dita, ma utilizzando un fazzoletto o una garza, in modo da non infettare la pelle.
  • Per una corretta pulizia del viso occorre eliminare anche le cellule morte che si accumulano sullo strato superficiale dell’epidermide. Lo scrub può essere acquistato oppure realizzato in casa con ingredienti naturali. Va massaggiato con delicatezza sul viso per un paio di minuti e poi risciacquato molto bene.
  • Si passa quindi a disinfettare i pori, così da evitare eventuali infezioni, con un batuffolo di cotone con qualche goccia di olio di tea tree diluito sulla pelle.
  • I pori del viso devono essere chiusi con una maschera viso astringente e purificante. Si risciacqua bene il viso dopo la maschera, si asciuga con delicatezza e si applica un tonico naturale e ecologico, magari scegliendo dell’acqua di rose o dell’acqua di fiori d’arancio acquistate in erboristeria.
  • È la volta quindi di riequilibrare la pelle con una crema idratante, da acquistare in erboristeria oppure preparare in casa seguendo le ricette e gli ingredienti più adatti per la propria pelle. Va applicata con un breve massaggio della fronte, delle tempie, delle guance, degli zigomi, del mento e del collo con la punta delle dita.