Stanche di party rumorosi e impersonali e di stappare champagne in strade di città europee sotto lo zero: capire come festeggiare il Capodanno a casa può rivelarsi la scelta giusta, o comunque una valida alternativa alle proposte di cenoni presso i ristoranti e di eventi in giro per l’Italia o in città come Milano e Roma.

Quella che può sembrare l’opzione più stancante e meno divertente si può trasformare con poco sforzo nella festa più allegra e piena di calore mai vissuta, complici la giusta lista degli invitanti e l’organizzazione di una serata accogliente e gioiosa insieme.

Se si ha a disposizione uno spazio abbastanza grande, si può scegliere di non spostarsi dal proprio appartamento, oppure si può decidere di organizzare il cenone in un posto nuovo, magari affittando un casale o una malga con un gruppo di amici. Ecco allora qualche idea e alcuni consigli per festeggiare il Capodanno a casa.

  • Il miglior modo per far fronte all’impegno della cena è chiedere agli ospiti di contribuire alla cena o al buffet. Basta decidere prima quali pietanze preparare e demandare agli invitati preparazione delle altre. Ci sarà chi pensa ai primi, chi agli antipasti, chi alle bevande o al dolce.
  • I dettagli sono quelli che renderanno memorabile la festa. Le candele, ad esempio, sono l’ideale per regalare un’atmosfera suggestiva all’ambiente. Si può decidere di acquistarle dello stesso colore, magari rosse, oppure di mescolare tanti colori diversi, per un effetto pop e divertente.
  • Se la cena è seduti a tavola, si può assegnare a ciascun ospite un segnaposto, utilizzando ad esempio delle carte da gioco, dei rametti di pungitopo o delle stecche di cannella. Basterà legare un nastro rosso e scrivere il nome dell’amico che prenderà quel posto.
  • Si possono sparpagliare molti cuscini in giro, anche a terra sopra i tappeti, soprattutto se in casa c’è un camino capace di creare un’aria indimenticabile.
  • È importante non addobbare troppo e non riempire le stanze di oggetti inutili, che non danno la possibilità agli invitati di muoversi con tranquillità nello spazio.
  • Si può scegliere un tema che sia di leit motiv per il cibo, le decorazioni, la musica e, ovviamente, il dress code: si può optare per una decade, come i ruggenti anni Venti o i coloratissimi anni Ottanta, oppure per uno stile, come l’hawaiano o il country, ma anche per un colore, come il total black o il bianco e nero.
  • Agrumi a volontà possono essere posizionati in ciotole in giro per la casa, con accanto ciotole vuote dove gettare le bucce. Sono frutti di stagione, colorati e profumati, ottimi come decorazione e per aiutare a digerire i bagordi della cena di Capodanno.
  • Dalla tradizionale tombola ai più diversi tipi di giochi, i giochi di società sono sempre un ottimo metodo per far divertire adulti e bambini, anche a Capodanno. Per una piacevole e divertente serata in compagnia, basta preparare la cena e poi lasciare ampio spazio ai giochi di società, dopo cena o tra una portata e l’altra.
  • La musica va scelta in armonia con il tipo di festa che si sta organizzando. È bene preparare delle compilation, in modo da avere vari generi musicali. Durante la cena è preferibile tenere della musica a basso volume, di sottofondo. Dopo cena invece, per scatenarsi e ballare, si può preferire della dance o della musica latino-americana. In alternativa, se si ha una casa abbastanza grande si può chiamare un deejay per l’occasione.