L’idratazione dell’organismo durante l’estate è fondamentale per il benessere e la salute e soprattutto quando si perdono molti liquidi occorre mettere in atto una strategia per reintegrare l’acqua e i sali minerali persi attraverso la sudorazione.

Il metodo più immediato per idratarsi e recuperare i liquidi perduti con il calore estivo e il movimento, è quello di bere acqua. A volte però questa non basta, come quando dopo uno sforzo fisico prolungato minerali come sodio, potassio, cloro e magnesio vengono eliminati attraverso il sudore e vanno reintegrati al più presto.

Occorre però tenere conto del tipo di sudorazione e della quantità di liquidi persi per scegliere il miglior metodo di reintegro. Prima e durante un lavoro muscolare è bene utilizzare bevande ipotoniche ricche di acqua, sali e aspartati anticrampi da assumere fresche. Negli sport di durata invece è consigliabile assumere bevande idrosaline facilmente reperibili in commercio e adatte a ogni gusto.

In particolare se lo sforzo fisico supera i 60 minuti di durata l’assunzione di bevande arricchite di sali minerali può avvenire in piccole dosi durante l’allenamento e poi al termine della sessione di fitness. I liquidi devono essere consumati a circa 10°-15° per tenere sotto controllo la temperatura corporea e accelerare lo svuotamento gastrico. Infine sono da preferire i preparati a bassa concentrazione di sali e zuccheri disciolti, cosiddetti ipotonici.

Ci sono poi dei veri e propri integratori che possono essere assunti in caso di necessità e si dividono in ipertonici, isotonici e ipotonici. Nel primo caso la concentrazione di carboidrati e sali minerali svolge una funzione di attrazione dei liquidi superiore a quella del plasma. Vengono assimilati lentamente dall’intestino e consentono di ripristinare le riserve energetiche.

Le bevande isotoniche hanno una concentrazione simile a quella del plasma sanguigno e vengono velocemente assorbite dall’intestino poiché passano velocemente dallo stomaco; si usano in qualsiasi circostanza non legata a un particolare impegno fisico. Infine gli integratori ipotonici: hanno una concentrazione minore del plasma sanguigno e sono particolarmente indicate durante lo sforzo, in quanto rapidamente assimilate dall’intestino.

Fonte: obiettivo benessere.