La maggior parte delle persone quando intraprende un programma di fitness lo fa principalmente per un motivo, ovvero quello di perdere peso. Una ricerca svolta dall’American College of Sports Medicine ci svela però che trovare le giuste motivazioni nell’essere più attivi fisicamente e anche mentalmente può incrementare del 70% la possibilità di mantenere i risultati raggiunti nel lungo periodo.

Lo studio illustra in vari punti come attivare il “pensiero positivo” nei confronti dell’attività fisica senza cedere alla pigrizia, può aiutare a ottenere i migliori risultati in vari settori della nostra vita, oltre al raggiungimento dell’obiettivo principale che rimane la perdita di peso.

Gli studi dimostrano che allenarsi regolarmente aumenta la chiarezza mentale e permette di ottenere anche una migliore performance lavorativa, sia in termini di efficienza che di interazione con i colleghi. Inoltre chi pratica uno sport almeno 2 volte alla settimana si ammala circa la metà rispetto a un collega sedentario.

L’attività fisica infatti innalza le difese immunitarie utili a combattere i batteri responsabili di influenze e virus. Un suggerimento: invitate un collega per una seduta di fit walking durante la pausa pranzo, o suggerite al vostro capo di riservare una stanza per brevi intervalli di stretching o per una workout session da seguire su DVD insieme ai colleghi.

Può sembrare ovvio, ma l’attività fisica riduce di molto i problemi articolari e muscolari, i dolori derivanti da artriti e tendiniti. Nel contempo l’estetica del nostro corpo migliora e questo ci fa sentire sexy e attraenti in qualsiasi taglia.

Il movimento fisico infatti incrementa la produzione della serotonina da parte del nostro corpo, il cosiddetto “ormone della felicità“, e aumenta la libido grazie alla maggiore affluenza di sangue verso i genitali. Suggerimento: fate 20 minuti di aerobica prima di un incontro romantico e se volete sentirvi sempre a vostro agio quando siete nude, camminate o praticate yoga tutti i giorni.

Un altro studio condotto dall’Università della Georgia ha stabilito che il movimento fisico regolare incrementa l’energia e riduce la fatica. Come se avessimo una cassaforte nascosta all’interno del nostro corpo e della nostra mente e l’esercizio fisico fosse la chiave per aprirla.

Sono infatti le sostanze chimiche come la dopamina e la noradrenalina prodotte dal nostro corpo durante l’attività sportiva, che combattono la stanchezza e ci regalano un surplus di energia. Pertanto fate 20 minuti al giorno di camminata veloce per ottenere un effetto stimolante e 40 minuti di attività giornaliera per un reale risultato tonificante.

Chi pratica costantemente un’attività di fitness dorme in media 48 minuti in più rispetto a chi non fa nessuno sport e raggiunge una qualità del sonno più regolare e profonda. Un suggerimento: praticate 2 o 3 volte alla settimana almeno 30 minuti di esercizio fisico nel tardo pomeriggio e verificate la qualità del vostro sonno.

Efficienza mentale. Gli esercizi fisici sono correlati a un più basso rischio di contrarre il morbo di Alzheimer e disfunzioni cardiache, e allontana notevolmente il rischio di diabete. Di conseguenza la macchina che è il nostro corpo funziona meglio e più a lungo, aumentando l’aspettativa di lunghezza della nostra vita.

Guardiamo oltre alla perdita di peso, un programma regolare di attività di fitness può rendere la nostra vita più stimolante, più sana e più felice.

Fonte: Prevention