Avete qualche chilo in eccesso, non vi piacete, volete star meglio con voi stesse e quindi vi chiedete: come iniziare a dimagrire? Una domanda che potrebbe suonare banale ma che in effetti non sempre lo è.

Perdere peso può richiedere tempo, pazienza e molta forza di volontà perché accumulare chili è piuttosto facile in genere, mentre perderli è abbastanza faticoso.

Come iniziare a dimagrire: per cominciare

Per iniziare a dimagrire bisogna avere soprattutto molta motivazione. Quest’ultima è fondamentale per la buona riuscita della dieta. Sarà la testa a rendere costanti nello svolgere attività fisica che aiuti a dimagrire più in fretta; sarà sempre la testa ad impedire di cadere in tentazioni culinarie e sarà ancora la testa a dire che scegliere un’alimentazione sana e regolare è la strada giusta per stare meglio. Se non si è convinte di quello che si sta facendo, se la testa non aiuta, tutto diventa più difficile e faticoso da affrontare. Evitate di diventare ansiose, però: con la calma, la pazienza e la costanza i risultati arriveranno col tempo.

Come iniziare a dimagrire: fai da te o aiuto professionale?

Quando bisogna iniziare una dieta, è importante anche chiedersi se basterà fare da sole – se si sa già come intervenire – oppure se ci sia bisogno di un professionista serio, ossia del dietologo, che possa consigliare e seguire. Spesso basta semplicemente cambiare abitudini e diminuire le calorie per perdere peso ma in altri casi la situazione personale potrebbe richiedere il supporto di un medico. Ad ogni modo, bisogna ricordarsi di evitare diete drastiche, diete che promettano di perdere peso troppo in fretta, diete che prevedano di non mangiare e che il più delle volte non solo non fanno dimagrire efficacemente, ma indeboliscono l’organismo e possono provocare altre conseguenze spiacevoli.

Come iniziare a dimagrire: cosa fare

Cosa si può fare, dunque, per iniziare a dimagrire? Nella maggior parte dei casi basta tagliare calorie (quindi diminuire la quantità di cibi consumati), effettuare una migliore scelta degli alimenti che mangiamo (privilegiando quelli più sani) e praticare regolare attività sportiva. Se cominciamo ad eliminare dall’alimentazione – o a limitare – cibi troppo grassi, troppo zuccherati, creme e dolci super calorici e fritti siamo già sulla strada buona per perdere peso in eccesso. Sarà necessario porre attenzione anche ai farinacei, cibi che tendono a fermentare nello stomaco, a gonfiare e a dare la sensazione di essere grasse.

Il segreto sta nel suddividere la giornata in 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena) e in due momenti in cui fare uno spuntino (metà mattina e merenda pomeridiana). La maggior parte delle nostre calorie quotidiane dovrebbero quindi essere assunte durante la colazione e il pranzo. Non dimenticate, poi, una constatazione importate da fare: se avete una vita frenetica e dinamica, la quantità di calorie da assumere deve essere adeguata a supportare tale stile di vita; se siete più sedentarie, è invece consigliabile assumere un numero minore di calorie.

Oltre al taglio calorico e alla scelta di cibi sani, preparatevi a un programma di allenamento costante che permetta di ottenere risultati in minor tempo e di rassodare anche la muscolatura. Basta anche mezz’ora di sport al giorno (corsa, palestra, yoga, nuoto, scegliete l’attività preferita e che vi pesi meno fare).