Dopo aver programmato e prenotato, salutato i colleghi di lavoro e preparato le valigie, è il momento di pensare come lasciare casa prima di partire per le vacanze.

Per l’inizio della stagione delle grandi partenze, per esempio Houzz, la piattaforma online leader nell’arredamento, progettazione e ristrutturazione d’interni e d’esterni, ha indagato sulle abitudini pre-partenza dei vacanzieri italiani: il 52% svuota il frigo, il 9% stacca internet, acqua e gas. Per proteggerla dalla paura maggiore, poi, i furti, il 55% ha installato un sistema di allarme, il 16% chiede ad amici e parenti di dare un occhio.

Ma quale è il modo migliore di lasciare casa prima di partire per le vacanze? Ecco un’utile lista di cose da fare.

  • Animali. L’abbandono degli animali, come ormai noto, è un reato punito dal codice penale. Complici le strutture sempre più organizzate in tal senso in molti ormai portano con sé in vacanza gli animali domestici. Se non è possibile è bene chiedere aiuto a amici e parenti o a professionisti fidati, che vengano direttamente a casa vostra per occuparsi di loro o che li assistano nelle apposite pensioni per animali.
  • Piante. Che abbiate solo qualche pianta da appartamento o un giardino, se ci tenete non dovrete dimenticarvene. Avete due alternative: chiedere a qualcuno che se occupi o utilizzare un metodo di irrigazione a tempo, che sia la semplice gelatina, riserva di acqua per brevi assenze da mettere nel vaso, o un sistema di irrigazione temporizzato più complesso.
  • Frigorifero. Se la vostra assenza è prolungata la soluzione migliore è lasciare il frigorifero vuoto, aperto e con la spina staccata (se combinato con il congelatore l’idea vale solo se è vuoto anche questo). In caso non sia vuoto eliminate o consumate prima di partire tutto ciò che è deperibile.
  • Elettrodomestici. Meglio staccare tutte le spine degli elettrodomestici che non servono, come lavatrice, scaldabagno, ma anche stereo, pc, modem e tv, perché anche i led consumano elettricità. Lasciate la lavatrice vuota.
  • Pulizie. Se potete date una pulita generale specialmente a bagno e cucina, per evitare la proliferazione di batteri ma anche sorprese sgradite al rientro come le formiche attirate da barattoli aperti e residui di cibo. Chiudete gli scarichi di lavandini e lavelli e ricordate di gettare la spazzatura.
  • Cassetta della posta. La cassetta della posta piena si può trasformare in un indicatore utile per far sapere ai ladri che la casa è vuota. Chiedete a vicini, parenti o amici di passare ogni tanto per svuotarla, in modo da scoraggiare eventuali furti ma anche di farvi sapere se arriva qualche comunicazione urgente.
  • Sicurezza. Prima di uscire date un’ultima occhiata in giro, chiudete molto bene porte e finestre e, se il timore dei ladri è alto, valutate l’istallazione di una luce a tempo che – almeno la sera – si accenda un paio d’ore facendo capire che la casa è abitata. Se avete un sistema d’allarme non dimenticate di attivarlo. Inoltre, se l’assenza è prolungata, lasciate le chiavi di casa a una persona di fiducia chiedendole di passare ogni tanto per controllare che tutto sia in ordine.