Se siete alle prese con diete dimagranti che non danno risultati o inutili digiuni, sappiate che disperarsi non serve e anzi, alle volte, basta solo imparare come mangiare per dimagrire.

Dalle piccole e pessime abitudini che possono mettere a repentaglio la linea e di cui spesso nemmeno ci rendiamo conto, fino agli errori classici, come saltare i pasti o puntare su un menu eccessivamente light: gli sbagli che ostacolano le nostre buone intenzioni sono diversi.

Per perdere peso, allora, cominciamo a imparare a mangiare nel modo giusto. L’alimentazione sana, infatti, insieme a qualche piccolo sacrificio e tanta attività fisica, almeno un’ora tre volte a settimana, permette di liberarsi di gonfiore e chili di troppo, ritrovando la forma perduta ma senza per questo mettere mai a rischio benessere e salute.

Da dove iniziare? Ecco 10 consigli per mangiare bene e dimagrire.

  1. Carboidrati sì, ma separati. Rinunciare ai carboidrati per dimagrire non è necessario. L’importante è rispettare le giuste quantità e soprattutto badare a non abbinarli nello stesso pasto. A pranzo, per esempio, via libera a un piatto di pasta (fino a 60 gr) condito con un sugo leggero, evitando però di consumare nello stesso pasto anche il pane.
  2. Ridurre i condimenti. Attenzione anche ai condimenti: mangiare solo un’insalata non è una buona idea, specie se “annegata” nell’olio. L’ideale sarebbe non consumare più di due cucchiai di olio a giornata. Spesso non ce ne rendiamo conto ma questa è un’abitudine che può influire molto sulla nostra linea.
  3. Suddividere i pasti. Per dimagrire, come dicevamo, non serve saltare i pasti, anzi. Abituiamoci a suddividere il cibo in tre pasti principali – colazione, pranzo e cena – e due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Questo permetterà infatti di tenere a bada i morsi della fame.
  4. Non dimenticare la colazione. Una cattiva abitudine, spesso dovuta alla vita frenetica, è quella di saltare la colazione. In realtà è il pasto più importante della giornata: una colazione sana e bilanciata ci aiuta a rimettere in moto il metabolismo e a fare scorta di energia per affrontare i compiti della giornata.
  5. Ridurre gli zuccheri. Naturalmente per dimagrire è importante anche imparare a tenere sotto controllo gli zuccheri, da quello che mettiamo nel caffè a quelli presenti nella frutta da consumare senza esagerare.
  6. Prestare attenzione alla cottura degli alimenti. Quando cuciniamo impariamo anche a scegliere modalità salutari: vietato friggere o usare condimenti extra. La scelta ideale è spesso quella di puntare sulla cottura al vapore, sia per la carne che per il pesce, ed anche per le verdure.
  7. Non sostituire il pane con crackers e grissini. Si crede spesso che i sostituti del pane facciano ingrassare meno: nulla di più sbagliato. Crackers e grissini contengono infatti molte più calorie rispetto a 40 grammi di pane, specie se integrale.
  8. Un piccolo sgarro. Per non mettere a repentaglio la nostra dieta è utile concedersi, ogni tanto, un piccolo sgarro alimentare. Ci sentiremo più gratificati e soddisfatti.
  9. Prediligere il pesce. Il secondo ideale da portare in tavola per dimagrire è il pesce, ricco di omega 3 e sostanze preziose per il nostro organismo. Via libera allora a un trancio di spada o branzino da cuocere in forno senza aggiungere condimenti.
  10. Una corretta idratazione. Infine non dimentichiamo che per dimagrire, drenare ed eliminare le tossine, dobbiamo imparare a bere molta acqua durante il giorno. Secondo gli esperti almeno due litri.