Si crede spesso che per mangiare sano ed equilibrato sia necessario seguire regimi alimentari severi, fatti di privazioni e rinunce e per questo un po’ tristi.

Si tratta però di una falsa credenza, alimentata nella maggior parte dei casi da una scarsa conoscenza di quello che può davvero fare bene, o al contrario nuocere, al nostro organismo.  Imparare a mangiare nel modo giusto, infatti, non comporta necessariamente una dieta restrittiva ed anzi può diventare una piacevole abitudine in grado di farci sentire meglio e di alleviare quei piccoli disturbi di cui spesso non riusciamo a individuare le cause.

Una dieta sana, infatti, aiuta a dormire meglio, a sentirsi più carichi e meno appesantiti ed anche a ritrovare senza troppi sacrifici il nostro peso forma.

Tra i regimi alimentari da tenere a mente per imparare a mangiare in modo equilibrato c’è sicuramente la dieta Mediterranea, un modello nutrizionale che per le sue proprietà è stato persino riconosciuto dall’Unesco come bene immateriale dell’Umanità.

Se allora abbiamo deciso di puntare a un’alimentazione sana ed equilibrata, ecco poi 10 regole da tenere a mente.

  1. Scegliere cibi naturali e non raffinati. Gli alimenti che possono giovare alla nostra salute sono soprattutto quelli non trattati e dunque quelli che possono essere consumati “al naturale”. I cibi raffinati, infatti, sono sottoposti a modifiche e alterazioni che in molti casi possono nuocere al nostro organismo.
  2. Rispettare la stagionalità dei prodotti. Un aspetto che spesso tendiamo a sottovalutare perché, ormai, è possibile trovare in qualsiasi stagione qualsiasi tipo di frutta e verdura. Tuttavia conoscere la stagionalità dei prodotti e soprattutto imparare a portare in tavola solo i prodotti stagionali è un’abitudine assolutamente salutare. Solo i prodotti di stagione infatti conservano i massimi livelli di sostanze nutritive, senza contare che spesso si tratta di prodotti a chilometro zero che aiutano anche a ridurre l’impatto ambientale.
  3. Non rinunciare alla colazione. Un’altra regola fondamentale per imparare ad alimentarsi nel modo giusto è cominciare dalla colazione, pasto fondamentale che non andrebbe mai saltato. Una colazione abbondante e nutriente, a base di yogurt, cereali ma anche di una fetta di pane tostato con un velo di marmellata, infatti, aiuta ad attivare il metabolismo e a fare il pieno di energia per affrontare la giornata.
  4. Seguire una dieta varia. Inoltre, una dieta equilibrata punta sempre alla varietà. Solo variando spesso quello che portiamo in tavola potremmo essere sicuri di garantire al nostro organismo tutte le sostanze necessarie per stare bene.
  5. Portare in tavola molto pesce. L’alleato numero uno di una dieta sana è senza dubbio il pesce, in particolar modo le varietà ricche di Omega 3, un antiossidante che previene l’invecchiamento cellulare e protegge il cuore. Tra quelli da preferire, salmone, pesce azzurro e merluzzo.
  6. Evitare snack ipercalorici. Un’altra ottima abitudine è quella di scegliere spuntini salutari, evitando i classici snack. L’ideale è puntare alla frutta, sia fresca che secca o in alternativa a uno yogurt.
  7. Divertirsi ai fornelli. Per imparare a mangiare bene, inutile dirlo, è importante anche riuscire a passare del tempo in cucina preparando con le nostre mani quello che portiamo in tavola. Solo in questo modo, infatti, avremmo la certezza di un menu bilanciato, basato su alimenti sicuri e opportunamente selezionati.
  8. Evitare bevande zuccherate. Mangiare sano significa anche prestare attenzione a quello che beviamo. Niente bevande gassate e troppo zuccherate e via libera a acqua e tisane.
  9. Inserire i legumi nella dieta. Un altro alimento da inserire nella dieta per un menu salutare sono i legumi, perché sono ricchi di proteine e possono sostituire il consumo di carne.
  10. Imparare a usare le spezie. Infine, per evitare di eccedere con il sale che può causare ipertensione, è bene imparare ad utilizzare per la preparazione dei nostri piatti le spezie, molto saporite ma decisamente più salutari.