Con il processo dell’invecchiamento della pelle che è ancora un mistero, finché la scienza non troverà soluzioni conviene prendersene attraverso una continua idratazione, in modo da preservarla giovane ed elastica il più a lungo possibile. L’obiettivo principale è quello di ritardare la formazione di rughe e delle classiche zampe di gallina che alle donne fanno quasi paura ma che agli uomini – in alcuni casi – possono anche piacere; in ogni caso, ecco alcuni semplici consigli per mantenere idratata la propria pelle, soprattutto con le fredde giornate invernali.

=> Scopri le migliori creme antirughe

La prima cosa da fare è proteggerla. Come? Con creme idratanti e creme protettive che facciano da barriera ai raggi solari che tendono a seccare la pelle rendendola meno elastica; queste creme andrebbero spalmate ogni giorno, più volte al dì in caso si resti molto tempo all’aria aperta o in ambienti secchi. Una seconda fase da tenere presente è che l’esfoliazione, vale a dire la rimozione di cellule morte della pelle dal volto e dal corpo, fa parte del processo di idratazione; per limitarsi al viso, una maschera facciale aiuta nell’operazione e permette di migliorare la circolazione sanguigna e di mantenere la cute sana e morbida, oltre a tirarla rendendola soffice, liscia e giovane.

=> Scopri come difedere la pelle con i cosmetici calmanti

Terzo punto: approfittare delle ore serali per detergere la pelle e liberarsi degli agenti “inquinanti” che si sono depositati durante il giorno; per farlo, meglio utilizzare prodotti apposta più che il sapone. Dopo questa operazione, una bella crema nutriente è l’ideale purché si faccia ogni sera e la si rimuova con il cotone alcuni istanti prima di coricarsi. I processi di cura della pelle, comunque, non vanno riservati solo al volto ma anche a tutte quelle zone del corpo che più di altre iniziano a mostrare i segni del tempo che passa, a iniziare dal collo, dalle mani e dall’area attorno agli occhi.

Per lo scrub, si può utilizzare un cucchiaio di farina d’avena e uno di mandorle tritate; poi aggiungere cagliata e applicare sulla cute e lasciare riposare qualche minuto prima di iniziare a grattare lievemente con movimenti circolari; alla fine, lavare tutto con acqua. Per chi ha la pelle secca, quest’operazione va effettuata una volta alla settimana.

=> Scopri come eliminare le borse sotto gli occhi

Per la maschera facciale, basta bollire carote, cavoli e rape. Dopo qualche minuto, scolare il contenuto tenendo l’acqua: una volta fatta raffreddare, può essere passata sulla faccia prima di spalmare la verdura appena bollita, che andrà tenuta per circa 20 minuti. Alla fine, lavarsi con acqua fresca. In alternativa, schiacciare insieme frutta come banana, mela, papaya e arancia e applicare sul visto la “poltiglia” che ne deriva. Dopo non più di mezz’ora, lavare con acqua.