Ci sono delle parti del corpo che più di altre tradiscono l’età di una donna: mantenere il collo giovane è fondamentale se si vuole avere un aspetto fresco e sano.

La pelle del collo, proprio come quella del viso, è soggetta a una maggior quantità di rughe provocate da una progressiva perdita di collagene, una perdita di tono ed elasticità. In questa zona del corpo, infatti, non ci sono ghiandole, lo strato è più sottile, il ricambio cellulare è minimo e, con il passare del tempo, la differenza rispetto al resto dell’epidermide diviene sempre più marcata.

Non per niente, la celebre scrittrice americana Nora Ephron (autrice del libro “Il collo mi fa impazzire. Tormenti e beatitudini dell’essere donna“, edito in Italia da Feltrinelli) una volta ha scritto: «I nostri volti sono bugie, è il collo a dire la verità. Una sequoia va tagliata per vedere quanto è vecchia, non sarebbe così se avesse un collo».

Spesso dimenticato, perché l’attenzione è troppo concentrata sulla pelle del viso, il collo è invece una zona che va curata con costanza e regolarità. Ecco i tre gesti da fare quotidianamente per mantenere il collo giovane.

  • Idratare: in commercio esistono molte creme idratanti adatte anche per il collo, da usare mattina e sera. Si devono mettere un paio di noci di prodotto sul décolleté e con un leggero massaggio si sale verso il mento con movimenti lenti e circolari.
  • Proteggere: non solo in estate, quando si deve avere l’accortezza di non dimenticare mai di passare anche sul collo la protezione utilizzata per il viso, ma anche durante l’inverno si dovrebbe applicare una crema contro il sole dopo aver indossato il reggiseno.
  • Esfoliare: i prodotti più idonei sono quelli che contengono retinolo per esfoliare delicatamente e stimolare la produzione di collagene. Si può anche realizzare uno scrub casalingo, da fare una volta alla settimana, con zucchero di canna e miele