Una buona digestione è segno di un buon equilibrio psico-fisico ma se accade il contrario occorre cercare i fattori che ne alterano il funzionamento. Partendo da una cattiva digestione, talvolta, si possono riscontrare diverse patologie per questa ragione è importante non trascurarla. La difficoltà nel digerire correttamente può essere evitata iniziando a eliminare le bevande gassate specie se si soffre di reflusso gastrico.

In questo caso se il problema non dovesse passare con piccole accortezze occorre indagare accuratamente per sapere la causa, indagini che farà uno specialista. Quando si avverte il comune mal di pancia bisogna capire che lo stomaco ha determinati tempi che devono essere rispettati: un giusto intervallo tra primo e secondo piatto, in un pasto, di almeno dieci minuti.

I pasti non devono mai essere eccessivamente abbondanti soprattutto alla sera per poter riposare meglio. Solitamente quando la sera si mangia eccessivamente si può avere difficoltà nel prendere sonno, specialmente se si soffre di problemi digestivi è meglio preferire qualcosa di leggero.

Consigli appropriati su una dieta da seguire possono essere dati da un nutrizionista che ovviamente valuta il tutto considerando anche se ci sono altre patologie. In caso di stitichezza sono ottime le fibre da assumere quotidianamente perché aiutano l’intestino e prevengono la stipsi.

Per gli spuntini frutta e verdura sono perfetti, magari anche per sostituire un pranzo veloce che solitamente si fa con un panino. Le prugne sono gustose e mangiandole quotidianamente danno un valido aiuto. Per aumentare le fibre, una manciata di fagioli nell’insalata aiuta a insaporirla e a favorire la digestione; se non piacciono si possono usare anche le mandorle.

Spesso lo stress emotivo o l’ansia aumenta la fame ma si tratta si situazioni temporanee quindi non creano un problema digestivo. Lo stress è un fattore determinante sulla corretta funzionalità dell’intestino, da molti ricercatori è definito un secondo cervello, per questa ragione l’emotività è legata in maniera importante al benessere fisico.

Quando si è stressati diarrea e stitichezza sono due sintomi importanti per questo motivo bisogna prendere seriamente in considerazione questo fattore. Per favorire il rilassamento si può provare con delle tecniche specifiche che sono praticate presso centri specifici, oppure si potrebbe iniziare rivolgendosi al medico per vedere cosa consiglia.

Per cercare di risolvere il problema occorre capirne la causa e il medico è la persona più appropriata per dare delle indicazioni, nel caso in cui fosse necessario, prescriverà delle analisi specifiche ed eventualmente consiglierà una cura appropriata.

Fonte: Healthy Women.