Una domanda che prima o poi il tuo bambino ti porrà. Fra cavoli e cicogne, il piccolo fa un po’ di confusione.

E allora vuole chiarezza. Il bambino è curioso e vuole sapere come fa la cicogna a portare il bambino se prima era nella pancia della mamma. Ma poi chi ha messo il bambino nella pancia della mamma? E quando. E poi la storia del cavolo ormai non convince più.

È certamente imbarazzante affrontare questo discorso con un bambino piccolo, ma ad una sua precisa domanda non puoi rispondere con una bugia. Un cosa è certa: imbarazzata ti sentirai tu, non certamente tuo figlio, che non sa di affrontare un argomento delicato, anzi per lui è come chiederti una cosa qualunque, lui vuole semplicemente capire come succedono certi eventi.

Anzi la domanda molto precisa e molto profonda dimostra che tuo figlio è intelligente, non solo curioso e, quindi, tu cerca di vedere il lato positivo della domanda: è il suo modo di voler capire il mondo. Quindi, con calma, pensa alle diverse soluzioni, tranne che alle bugie. Ad esempio, potresti usare dei libri per bambini, che ti aiutino a spiegargli le cose in modo molto semplice.

Leggere insieme vi aiuta a comunicare e intanto, in base alle sue reazioni, gli fornirai soltanto le informazioni di cui ha bisogno. Infatti, bisogna spiegargli solo quello che è in grado di capire, con esempi semplici o con illustrazioni facili, senza ricorrere però a testi scientifici impossibili da capire.

La solita risposta che i bambini li porta la cicogna o che si trovano sotto il cavolo non è più credibile. Oggi i bambini sono più curiosi. Se la domanda ti crea molto imbarazzo puoi anche cercare di distrarre il tuo bambino attirando la sua attenzione su altri argomenti. Tuttavia devi fare una considerazione: devi essere contenta che il tuo bambino capisca che può rivolgersi a te per venire a conoscere determinate cose. Solo tu sai come spiegargli nel modo giusto solo quello che lui è in grado di capire.