La lenta, lunga e complessa organizzazione del matrimonio rappresenta spesso un pensiero troppo ingombrante per molte coppie, che rimandano le nozze proprio per la paura di imbarcarsi in un’impresa colossale seminata di vari ostacoli che, la maggior parte delle volte, fa arrivare al giorno del si stanchi e stressati.

Oltre ai professionisti del settore, senza dubbio esperti nella progettazione del matrimonio ma non sempre a portata di budget, esistono altri modi per pianificare le nozze senza andare nel panico, affidandosi alle nuove risorse Web.

Galleria di immagini: Matrimonio e pubblicazioni

Il primo strumento che le coppie di futuri sposi hanno a disposizione è Google for Weddings, nato solo poco più di un mese fa e utilissimo per definire nei minimi dettagli questa giornata tanto attesa. Alla base del sito c’è una stretta collaborazione con la wedding planner Michelle Rago, vera guru in materia.

Utilizzarlo è molto facile e intuitivo, infatti è sufficiente creare un mini sito personale che conterrà tutte le informazioni sulle nozze, da condividere anche con amici e parenti. Si parte con Picnick, che consente di caricare le foto della coppia e creare una grafica personalizzata per le partecipazioni, che potranno successivamente essere inviate via email.

Segue poi Google Docs, fondamentale per tenere d’occhio il budget stabilito per le spese, indicando di volta in volta il costo di bomboniere, abiti, ristornate e fotografo. Con Picasa, infine, gli sposi hanno la possibilità di realizzare un album del matrimonio virtuale, da condividere con tutti gli invitati.

Un’altra possibilità è offerta da WedTool, che rappresenta una seconda risorsa online per progettare il matrimonio senza ansie, e soprattutto senza tralasciare qualche dettaglio importante. Il risparmio di tempo è assicurato, infatti dopo essersi registrati è possibile preparare una sorta di lista di cose da fare, un’agenda virtuale che ricorda tutti gli impegni in vista delle nozze.

Molto utile, ad esempio, è la funzione che consente non solo di creare la lista degli invitati, ma anche di decidere come organizzare i tavoli del banchetto nuziale variando la disposizione delle persone a piacimento. È anche possibile preparare una mappa scaricabile del luogo dove avverrà la cerimonia, oppure della location che ospiterà il buffet o pranzo, evitando così di dover dare troppe spiegazioni a voce agli invitati che arrivano da lontano.

L’aspetto più affascinante, e anche divertente, è proprio la possibilità di condividere questo percorso con le persone care, che saranno informate riguardo ogni passo in avanti verso il si.