Se è in vista il compleanno di uno dei piccoli di casa, con l’arrivo della bella stagione si può allora pensare di organizzare una festa di compleanno per bambini all’aperto.

 Niente location costose e niente caos in casa, organizzare un party all’aria aperta è infatti un’alternativa non solo più economica ma anche meno faticosa per mamma e papà.

I bimbi si divertiranno un mondo e potranno scatenarsi in giochi e corse senza (troppi) limiti di spazio e i genitori vivranno la festa con meno ansia e stress.

Dagli inviti alla merenda passando per le attività da proporre, fino alla scelta degli addobbi e del parco o giardino dove allestire la festa, l’importante è optare per soluzioni easy e allo stesso tempo adatte a un party “bucolico”.

Ecco allora qualche dritta per organizzare una festa di compleanno per bambini all’aperto.

  •  All’aperto, ma dove? La prima domanda da farsi riguarda il luogo dove organizzare la festa. Anche il parchetto di zona può essere una valida soluzione qualora non si disponesse di un giardino privato. Una volta individuato il parco, bisognerà optare per la scelta di un angolino tranquillo, possibilmente all’ombra, dove poter allestire la festa. Un sopralluogo qualche giorno prima è dunque sempre consigliato.
  • Gli inviti. Un’idea utile può essere quella di realizzare delle cartoline di invito in cui scrivere, oltre alla data e al luogo della festa, anche un possibile piano B in caso di maltempo. La festa potrà per esempio essere posticipata a un’altra data o organizzata in una location al coperto: l’importante però è che tutti gli invitati siano correttamente informati.
  • Merenda all’aria aperta. Come in ogni baby party che si rispetti, la merenda con la torta non può certo mancare. Organizzando una festa all’aperto si può pensare anche di attrezzare un mini picnic sull’erba. L’ideale è puntare su cibi semplici che non richiedano piattini e posate, come sandwich, panini o semplici spiedini di frutta fresca. Al posto della torta, poi, perché non optare per dei soffici muffins dolci? Il festeggiato potrà comunque spegnere le candeline ed ogni invitato, al posto della classica fetta di torta, avrà il proprio muffin. Per le bibite, via libera a succhi di frutta mono dose e a bottigliette di acqua naturale.
  • Allestimento. Per rendere il luogo scelto più allegro, si può pensare di appendere tra un albero e l’altro dei semplici festoni di bandierine colorate o magari qualche palloncino che potrà poi trasformarsi nel regalino-ricordo da lasciare agli invitati.
  • I giochi. All’aperto poi sarà possibile organizzare tantissime attività divertenti per intrattenere i bambini. Sarà bene comunque pensare con un po’ di anticipo ai giochi da proporre. Una caccia al tesoro, per esempio, piuttosto che il classico ruba bandiera o una scatenata corsa nei sacchi sono sempre delle ottime soluzioni.
  • La pulizia. Infine, anche se una festa all’aperto richiede meno impegno da parte dei genitori, questo non significa certo che non sarà necessario badare alle pulizie finali. Sarà dunque importante dotarsi di sacchi dove raccogliere i rifiuti. Se poi ci si fa aiutare dai bambini, può diventare un modo intelligente per insegnare loro il rispetto per l’ambiente e per gli spazi in comune.